Incontro in Provincia con il comitato “Sto sul Serchio”

IL COMITATO CONCORDA CON LA LINEA DEL PRESIDENTE LUCA MENESINI:

OCCORRE LA REALIZZAZIONE DELL’INTERO SISTEMA TANGENZIALE

Per quanto riguarda il Ponte sul Serchio manca poco al via ai lavori

Superare i campanilismi e strutturare una politica unitaria della Piana di Lucca, realizzare l’intero

sistema tangenziale lucchese, ovvero realizzare anche gli assi est-ovest e ovest-est, avviare

quanto prima i lavori per il nuovo ponte sul Serchio.

Questi i tre punti condivisi dal presidente della Provincia Luca Menesini con i rappresentanti del

comitato “Sto sul Serchio” che si è svolto ieri (martedì 5) a Palazzo Ducale.

Un incontro costruttivo, dove gli esponenti del comitato cittadino hanno potuto contare su un

presidente attento alle loro richieste, e soprattutto portatore di una visione del territorio

comprensoriale, precisa e credibile.

“Siamo soddisfatti dell’esito della riunione – dice il comitato ‘Sto sul Serchio’ –. Il presidente

Menesini condivide e sta lavorando per una politica unitaria della Piana, dove si porti avanti uno

schema di lavoro che considera tutti i cittadini uguali, e quindi non ci sono aree da salvaguardare e

aree da penalizzare. Questo per noi è importante, perché significa avere un interlocutore

istituzionale con cui scambiare idee per il benessere della città e dell’intera Piana. Anche sulla

realizzazione dell’intera opera degli assi viari siamo d’accordo, visto che se fosse realizzato il solo

asse nord-sud per noi non ci sarebbe alcun giovamento dal punto di vista del traffico e dello smog.

Il sistema tangenziale è l’opera più significativa che il nostro comprensorio vedrà realizzata, mi

auguro davvero che i nostri politici non si accontentino di un’opera monca, ma che lottino per il

totale finanziamento e realizzazione”.

Per quanto riguarda i lavori per il nuovo ponte sul Serchio, il presidente Menesini ha confermato

che l’iter è in corso, che a Palazzo Ducale è tutto pronto per far partire i cantieri, c’è soltanto da

aspettare la variazione di bilancio della Regione Toscana.

“Il dialogo con associazioni, comitati, cittadini è fondamentale per rappresentare le istanze del

territorio – dice Menesini –. Ho trovato condivisibile l’idea di comprensorio del comitato ‘Sto sul

Serchio’, perché giustamente pone la questione di realizzare una politica unitaria di Piana, dove

tutti i territori hanno la stessa dignità. Un’idea che condivido totalmente, e che ritengo possa

divenire molto concreta proprio con la Provincia dei Sindaci. Per quanto riguarda l’opera del ponte

sul Serchio tutto è pronto. Appena la Regione fa la variazione di bilancio, e so che i rappresentanti

a Firenze della nostra provincia stanno seguendo accuratamente la questione, si può dare il via al

cantiere. Ci siamo, una prima grande opera, attesa e voluta, sta per diventare realtà”.

Ufficio Stampa della Provincia di Lucca

Share