Massarosa sempre più attiva sui social: ecco il canale Telegram

Il nuovo servizio si affianca al sito web e ai profili Instagram, Twitter e Facebook

Massarosa sempre più presente sui social network. Dopo l’approvazione della netiquette (ossia delle norme per un corretto uso) sulla pagina Facebook del Comune di Massarosa prosegue il lavoro dell’amministrazione teso alla trasparenza e all’informazione capillare delle attività del Comune nei confronti di tutti i cittadini.

Assieme ai due canali social attivi da tempo ma potenziati negli ultimi mesi (la pagina Facebook del Comune all’indirizzo https://www.facebook.com/comunedimassarosa/ , e il profilo Twitter all’indirizzo https://twitter.com/ComMassarosa) l’amministrazione ha attivato altri due strumenti utili in questo senso.

Da circa due settimane è stato aperto infatti un profilo Instragram ufficiale del Comune sul quale l’Ente pubblica immagini e eventi del territorio rivolgendosi in particolare, ma non solo, ad un pubblico di giovani e giovanissimi. E’ raggiungibile al link https://www.instagram.com/comunemassarosa/ o semplicemente cercando “Comune di Massarosa” sull’app di Instagram.

Attivato da pochi giorni invece il canale “Comune di Massarosa” su Telegram. Sarà un canale per mezzo del quale il Comune dialogherà direttamente con i cittadini. Basterà cliccare su questo link https://t.me/comunedimassarosa e iscriversi al canale: quotidianamente i cittadini riceveranno notifiche che segnaleranno loro notizie, eventi e informazioni utili sul territorio.

La nostra amministrazione – commenta l’assessore all’agenda digitale Michela Dell’Innocenti – fin dai primi giorni del suo insediamento è stata particolarmente attenta al settore informazione e comunicazione. I cittadini possono arrivare alle informazioni del Comune tramite diversi canali, a partire dal sito internet ufficiale dell’Ente aggiornato quotidianamente. Da oggi avranno anche il servizio Telegram per ricevere le notizie del nostro Comune direttamente sul cellulare, smartphone, tablet e computer. Un ulteriore passo perchè il Comune diventi una ‘casa di vetro’ e perchè i cittadini siano sempre più informati e consepevoli delle attività e delle scelte che li riguardano”.

Share