Massarosa (LU): avevano proposto soldi e carriera ad un consigliere comunale, denunciate 5 persone per istigazione alla corruzione.

Lo scorso luglio, un consigliere di maggioranza del comune di Massarosa si era rivolto ai Carabinieri per denunciare che alcuni esponenti politici locali gli avevano offerto del denaro affinché non si presentasse in consiglio comunale così da non far approvare il bilancio e determinare la fine dell’attuale amministrazione.
I carabinieri della Stazione di Massarosa hanno quindi subito avviato un’attività d’indagine che ha consentito di avvalorare quanto denunciato dal consigliere comunale.
A seguito di quanto emerso dall’attività investigativa, infatti, i Carabinieri hanno potuto identificare compiutamente i soggetti responsabili, in tutto cinque persone, M.L., classe ’71, A.S., classe ’67, D.S., classe ’51, G.M., classe ‘72, G.L., classe ’64, gli ultimi tre consiglieri comunali.
È emerso che i cinque soggetti si erano organizzati tra loro per convincere il consigliere comunale di maggioranza a non presentarsi al consiglio comunale per l’approvazione del bilancio triennale in modo tale da far cadere l’amministrazione in carica.
Per fare ciò, gli avevano promesso una somma di denaro di circa 6/7 mila euro ed una progressione della sua carriera politica.
Il tutto era avvenuto non solo tramite telefonate dirette ma anche tramite incontri personali con la vittima che comunque non aveva mai accettato e si era rivolto subito ai Carabinieri per denunciare il grave fatto.
Proprio in occasione di un incontro tra alcuni degli indagati ed il consigliere comunale, quest’ultimo era stato addirittura quasi perquisito per accertare che non avesse qualche sistema di registrazione nascosto con il quale avrebbe potuto registrare ciò che gli proponevano.
I cinque soggetti sono stati quindi deferiti in stato di libertà alla Procura di Lucca per il reato di istigazione alla corruzione.

Share