Secondo BussinessInsider Massa Carrara è tra i 58 siti piu’ inquinati di Italia.

E’ stata pubblicata una mappa che delinea il territorio in base al tipo di inquinamento e ai tumori che, in quelle stesse zone, risultano fortemente incrementati.

TUMORI E MALATTIE RESPIRATORIE
Bonifiche, Massa-Carrara tra i 58 siti italiani più gravemente inquinati

Massa-Carrara – Dei 58 siti, definiti gravemente inquinati, il Ministero dell’Ambiente è competente e ne ha in carico 41, mentre i restanti 17 sono di competenza delle Regioni. Tra questi 58 c’è Massa-Carrara. Il sito ha un’estensione di 116 ettari e le principali criticità ambientali riguardano la presenza di metalli, come Ammoniaca, IPA, MTBE, BTEX, solventi clorurati, pesticidi clorurati e azotati nelle acque di falda, infine la presenza prevalente di metalli, sostanze organiche clorurate, pesticidi e loro metabolici, composti azotati, idrocarburi, IPA, fenoli nei suoli.

L’impatto sulla salute è disastroso: elevata mortalità nelle donne a causa del fortissimo incremento delle malattie dell’apparato digerente e genitourinario, oltre che delle malattie respiratorie, dei tumori al colon-retto e al polmone. Negli uomini, l’elevata mortalità è causata del vertiginoso incremento dei tumori del polmone, della pleura, del sistema linfoematopoietico, e i linfomi non Hodgkin.

Sia nell’uomo che nella donna è stata riscontrata elevata mortalità per il tumore del fegato.
In aggiunta a queste malattie, sono stati riscontrati degli eccessi anche di malattie respiratorie nel loro insieme. Infine, è stata registrata elevata mortalità per malformazioni congenite e per le condizioni morbose di origine perinatale.

Share