MARIO PUGLIA – Entriamo nel secondo capo di accusa :
ATTI INERENTI ALLA REALIZZAZIONE DEL PARCO AVVENTURA.

Secondo i denunciatori seriali questo parco fu realizzato dalla Società Romei Srl prima che la stessa vincesse la gara di appalto.
NON VERO .

 

 

 

 

 

 

 


In data 14/01/19 con protocollo 119, fu invitato l’ingegnere Morganti tramite un portale Regionale per l’acquisizione di un incarico professionale, per la progettazione esecutiva, direzione dei lavori, sicurezza e contabilità così da poter realizzare il Parco Avventura sulle sponde del lago di Vagli, come previsto dal piano particolareggiato.
Nel mese di Aprile veniva effettuata l’estrazione di tre ditte dall’elenco delle imprese registrate all’albo comunale e sempre nel mese di Aprile, l’ufficio tecnico, determinava a contrarre, tramite l’avvio di procedura su sistema telematico entro il termine prestabilito. L’unica ditta partecipante risulta la Romei srl per un importo, con un ribasso sull’importo di gara, di € 133.200,00.

In data 10/05/2020 due noti signori con contenziosi con il Comune di Vagli, inviarono alla procura di Lucca un esposto asserendo che i lavori erano iniziati senza alcuna lettera di invito e sicuramente a giudicare che secondo loro, i lavori erano già stati eseguiti. Tale affermazioni, TOTALMENTE INFONDATE, in quanto il giorno 10/05/2020 i lavori erano stati consegnati alla ditta appaltatrice e pienamente iniziati !

Mostro fotografie scattate in data 17/05/2020 dal Comune, 7 giorni dopo l’esposto. Dove si evince che gli stessi lavori, erano ancora in corso ! Ciò detto, le foto dimostrano il contrario di quanto asserito ed eravamo al 10% dei lavori appaltati.
Anche in questo caso si è inteso creare ustruzionismo e infondere negli investigatori dubbi, che naturalmente, la procura con gli atti acquisiti dopo la perquisizione del 25 di Maggio, saprà verificare e tirarne le conclusioni.

Share