Dovresti prepararmi delle foto come sai fare tu… sull’Expo che a luglio andremo ad esporre a Milano

Queste le ultime parole della mia gallerista, dopo la mostra di febbraio. Subito mi tornano alla mente immagini della mia permanenza a Milano nei primi anni ’70… stranamente i miei ricordi sono in bianco e nero come le foto che vediamo sui giornali di quel periodo oscuro, di contestazioni e terrorismo, di auto perforate da proiettili e lenzuola bianche, che non riuscivano mai a coprire completamente la persona, che spesso non aveva altre colpe che quella di aver fatto il proprio dovere… Il mio impegno in quel periodo consisteva nel “vegliare” per la sicurezza dei cittadini in quegli anni di piombo. Un pensiero doveroso al mio Comandante, persona onesta, comprensiva, a volte cocciuto nelle sue decisioni, che trovò il modo di scardinare il terrorismo e… quando diventò troppo scomodo fu trasferito in Sicilia, dove trovò la morte, “ufficialmente” per mano della mafia. Ho divagato un po’, ma la Milano che conoscevo era questa, ed ora mi ritrovo una città a colori, sempre frenetica, come vediamo in queste foto.
11251701_10204204043956729_1391705796_n

simone

 

Il continuo movimento delle persone stride sull’immobilità dei monumenti che da decenni o secoli stanno a guardare. Spesso oltre ai monumenti fermi vediamo anche persone che si distaccano da questo brulicare. I tram hanno una parte importante in questa città, sono il mezzo di trasporto per eccellenza. Se ne trovano ormai di tutti i tipi, dai vecchi piccoli tram arancioni, a quelli futuristici e alzando lo sguardo, vediamo spesso quella fitta ragnatela di fili che ormai caratterizzano la città. Questi temi hanno ispirato le mie foto e mi ripropongo nel prossimo futuro una nuova serie di scatti su questa città che… resta nel cuore. L’ Expo 2015, vetrina mondiale sulla nutrizione è un’ avvenimento della massima importanza. Per non cadere nella retorica eviterei qualsiasi riferimento alla malnutrizione e ai milioni di morti per fame e malattie nel mondo. 
11264368_10204204043996730_2005948426_n

La mia visione fotografica dell’avvenimento si limita ad una serie di immagini nelle quali ho isolato, su sfondi neutri, delle modelle di varie etnie, curando la luce e catturando l’attimo dell’offerta del cibo. Il risultato è piacevole e… nutre l’anima… perché l’arte in tutte le sue forme è veramente il nutrimento della nostra parte astrale trascendentale, ma pur sempre nella realtà fisica, come tanti amano definirla “anima”. La musica, un buon dipinto, una bella foto e qualsiasi altra forma d’arte servono al nutrimento dell’anima che la fanno evolvere (assieme ai buoni sentimenti, ad una vita corretta e all’ amore) nel corso della vita terrena, a livelli superiori. Il nutrimento dell’anima diventa una variante costante, importante al nutrimento del corpo di cui si parla tanto in questo periodo.
11276185_10204204043876727_1826561040_n

Questa mostra sarà presentata in concomitanza dell’ EXPO 2015 dall’ 11 al 20 luglio in una collettiva d’arte a Milano, alla Galleria degli Artisti in via Nirone (vicino al Castello Sforzesco).Vi ringrazio della vostra presenza.
11130578_10204204001635671_1732812914_n

Share