Garfagnini che si fanno onore nel lavoro all’estero. Il castelnuovese Marco Giannasi, emigrato a 18 anni, originario della zona dei Cappuccini, che già dal 1994 aveva reso il suo “Battlefield Rest” il miglior ristorante italiano di Glasgow, in Scozia, nei giorni scorsi ha ricevuto (nella FOTO) il premio “Ospitalità Italiana” da parte del presidente della camera di commercio Leonardo Simonelli Santi. L’importante riconoscimento è promosso, ogni anno, da Unione Camere di Commercio d’Italia e da The italian chambre of commerce and industry for the Uk, con la partecipazione dei Ministeri degli Affari esteri, Beni e attività culturali, Sviluppo economico, Turismo, Politiche agricole, alimentari e forestali.
“Ricevere il questo riconoscimento di qualità- spiega al telefono da Glasgow, Marco Giannasi- direttamente dalle mani del presidente della Camera di commercio del Regno Unito è stato per la mia famiglia ed i miei collaboratori un grande onore ed un grande giorno. Si tratta di un marchio di qualità per l’Ospitalità Italiana, conferito ai ristoranti italiani nel mondo che si distinguono per la loro offerta. Per noi un grande onore di tenere alta la reputazione della ristorazione garfagnina nel Mondo e naturalmente per noi tutti del ristorante”.
Insieme al presidente Simonelli era presente anche il segretario generale la signora Helen Girgenti.
Aggiunge Giannasi: “Il marchio “Ospitalità Italiana” certifica quei locali che servono prodotti Doc, Dop e Igt con qualità e perfetto servizo. Tutti gli anni vengono selezionati in tutto il mondo i locali con queste
qualità ed ora siamo anche noi nel gruppo ristretto delle eccellenze della cucina italiana nel mondo. Nel ricevere questo riconoscimento, mi sento onorato come castelnuovese d’origine per contribuire a mantenere alta la nostra reputazione all’estero”.
“Battlefield” è ricavato da una elegante stazione del tram dell’epoca vittoriana, oggi monumento con vincolo storico ed architettonico.
Nella foto: il presidente Camera di Commercio Leonardo
Simonelli Santi, la moglie di Giannasi Yellena, Marco Giannasi davanti al Battlefield Rest a Glasgow.

Share