Marchetti “ Sichi pensi al comune che dovrebbe amministrare. Ai migranti, per Altopascio, pensiamo noi”
A meno che l’assessore comunale di Lucca Antonio Sichi non abbia ricevuto un incarico dal ministero dell’Interno o dalla Prefettura come commissario ai migranti, non ha alcun titolo per esprimere giudizi e valutare chi fa e non fa per l’accoglienza dei migranti in provincia di Lucca.
Per questo gli rinnovo l’invito a occuparsi delle sue problematiche e a concentrare le sue energie sul comune di sua competenza. Fra l’altro, almeno giudicando quello che si legge e si sente, ce ne sarebbe molto bisogno.
La questione dell’accoglienza di migranti è materia delicata, perchè oltre al tema della solidarietà c’è tutta una serie di rapporti molto opachi che abbracciano diversi aspetti di un vero e proprio business, ormai reso evidente dalle molte inchieste giornalistiche e televisive, che hanno riguardato anche Lucca.
Noi continuiamo a non essere disponibili a accogliere migranti per diversi motivi : la non disponibilità di luoghi adatti a ospitarli, l’aspetto affaristico dell’accoglienza che genera profitti e guadagni notevoli a una ristretta cerchia di persone, l’assoluta incertezza sulla identità e sullo status delle persone accolte, un sistema sbagliato che genera situazioni complicate che alla fine restano sulle spalle dei comuni, dopo che altri ne hanno estratto ogni guadagno.
Lo stesso Sichi ammette che il sistema non funziona perchè, come lui ha detto sulla stampa, la fase di prima accoglienza in attesa di trasferimento a altra sede diventa pressochè definitiva perchè i migranti non hanno alcuna intenzione, dopo un mese, di lasciare la struttura e a loro si aggiungono altri migranti, con conseguenze facilmente immaginabili.
Per questo motivo credo sia sbagliatissimo concedere palestre e teatri, una volta finita la scuola, perchè diventerebbero anch’esse  sedi permanenti, paralizzando l’attività sportiva e culturale, già in forte difficoltà.
Maurizio Marchetti , Sindaco di Altopascio

Share