Maurizio Marchetti, Sindaco di Altopascio e coordinatore provinciale di Forza Italia“Come era prevedibile, con la consueta simpatia che deriva da una forte presunzione di superiorità che pervade la maggioranza dei vertici del Pd, senza che peraltro se ne comprenda la ragione, la segretaria del Pd comunale di Capannori Lia Miccichè tenta di impartirmi una lezione di sociologia sul tema gender.

Pur apprezzando lo sforzo, ricordo alla Miccichè, sulla quale gli elettori del suo partito hanno espresso un giudizio netto alle ultime regionali, dove è arrivata penultima, che il problema non è certo il significato del termine gender a essere il tema in discussione. Per esigenze di sintesi ho usato questo termine nell’accezione che i giornali gli danno, ovvero di alternativa ai classici padre e madre. La Miccichè, leggendo probabilmente solo i testi di sociologia, non ha ben compreso, ma andiamo oltre.

Grave è, lo ripeto, che il Pd strumentalizzi anche questo aspetto della società per offrire ai radical chic e alla sinistra estrema una prospettiva di famiglia che mette in crisi le già traballanti strutture sociali e assesta un altro colpo mortale a un Occidente che avrebbe bisogno di valori e certezze e non di mettere in discussione i capisaldi della sua cultura e della sua tradizione.

Il problema è questo ma temo che la Miccichè, compresi altri illuminati esponenti della sinistra italiana, siano più interessati a mantenere e moltiplicare posti di potere che comprendere la gravità di certe operazioni anche culturali”.

Share