Manifattura Tabacchi di Lucca, chi è Pinocchio??

 

L’Informatore Lucchese, dopo aver pubblicato l’approfondito studio fatto dall’On.le Piero Angelini, sulla proposta COIMA SGR e Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, su parte della Manifattura Tabacchi, in attesa di pubblicare le eventuali repliche, da parte dei soggetti interessati, cerca di rendere lo svolgersi dei fatti visibili e comprensibili a tutti, pubblicando quanto noto, fino ad oggi.

La Fondazione Cassa di Risparmio e la COIMA SGR, il 12 febbraio 2020 illustrano, in una conferenza stampa, il loro progetto, poi presentato al Comune, definendolo: “Una proposta di rigenerazione urbana dalla quale potranno nascere spazi destinati a uffici, appartamenti e attività commerciali e artigianali, e il recupero di 30 mila metri quadrati di aree pedonali – coperte e scoperte – con la dotazione di importanti servizi e infrastrutture, tra cui un sistema diffuso di parcheggi con 425 posti auto pubblici…….”
La proposta della Fondazione è chiara e tutt’ora visibile sul proprio Sito, https://www.fondazionecarilucca.it/manifattura-lucca.
Vi è stato ieri, sull’argomento, un Consiglio Comunale dove sono emerse palesi contraddizioni fra quanto affermato dal Sindaco Tambellini e i Consiglieri dei gruppi di opposizione, fino a udire il Capogruppo Santini affermare che il Sindaco non diceva la verità e vedere i consiglieri di opposizione abbandonare il Consiglio.

Il Sindaco Tambellini in Consiglio Comunale, in fine politichese, ha sottilmente suddiviso in due la richiesta pervenuta al Comune affermando “….Ci troviamo di fronte ad una finanza di progetto in ragione della quale un privato ha fatto una proposta al Comune circa la realizzazione di un parcheggio interrato e parzialmente fuori terra, di una piazza coperta soprastante e delle opere di corredo”.
Per poi aggiungere che in “questa proposta” rientra anche la volontà di acquistare la parte di Manifattura che non concerne il progetto Piuss: si tratta di un’offerta possibile di 3 milioni e mezzo di per 18mila e 500 metri quadri di superficie, da destinare a spazi residenziali, uffici ed attività commerciali.

Le dichiarazioni del Sindaco Tambellini e degli altri Consiglieri intervenuti nel dibattitto si possono vedere su https://youtu.be/OAC7NM60JPU
Le opposizioni dopo aver abbandonato il Consiglio Comunale hanno rilasciato un comunicato stampa che potete leggere su
http://www.lavocedilucca.it/post_esp.asp?id=79757&arg=3
La relazione di Piero Angelini, è sul Blog: https://linformatorelucchese.blogspot.com/
Pubblichiamo queste notizie per consentire a tutti di capire qualche cosa di più su questa vicenda assai complicata, ancora da conoscere e da chiarire in molti punti, cosa che l’Informatore Lucchese continuerà a fare.
Due solo, per ora, le certezze:
La prima che sono solo 425 i posti auto nel parcheggio previsto, non molti di più di quelli esistenti, tenuto conto di quelli che spariranno, per gli altri lavori.
Assai meno di quelli che i Riformisti per Italia Viva chiedono da tempo: Mille posti auto, all’interno della Manifattura, per far rivivere il Centro-Storico.
La seconda, che il PD lucchese non può pensare che su una cosa così determinante per lo sviluppo e la vita di Lucca, di poter continuare a ragionarne solo nelle sue segrete stanze, anche per il fatto che su una altra parte della Manifattura è interessata una società che fa capo alla famiglia di un massimo dirigente nazionale del PD.
E tutto deve essere fatto nella massima trasparenza: “Caesaris coniugium non esse honestum, sed etiam honestate videntur.”

FRANCESCO COLUCCI

Share