M5S Versilia : libera impresa in libero mercato

Sulla questione Bolkestein la linea del M5S in Versilia e in gran parte della costa ligure-tirrenica è sempre la stessa da anni: libera impresa in libero mercato.
Non esistono le condizioni, invece esistenti per il commercio ambulante, di riproducibilità della risorsa di cui parla la stessa direttiva servizi. Quindi un percorso graduale, e rispettoso degli investimenti effettuati, verso le evidenze pubbliche è l’unica strada percorribile. Non abbiamo bisogno di procedure d’infrazione o di altri contrasti con l’Unione Europea, abbiamo sempre detto che questa Europa va riformata, non distrutta. La confusione sollevata, come di consueto, da qualche politicante che ieri applaudiva tronfio e oggi già si lamenta, serve solo a gettare fumo negli occhi agli operatori del settore, presi in giro da oltre un decennio e ancora oggi allettati da promesse ridicole e impraticabili.
E’ finito il tempo dei portatori di interessi che scrivevano le leggi a loro uso e consumo, siamo in totale sintonia con il nostro portavoce alla Camera Riccardo Ricciardi che chiede chiarezza nella direzione politica, con attenzione alla nostra storia e ai nostri principi, per un Bene Comune unico e inestimabile come le nostre spiagge, che possono essere il motore dell’ economia turistica.
I vari tentativi di sdemanializzazione, l’attacco all’Art. 49 Codice Navigazione e le altre diavolerie inventate per eludere gli obblighi derivanti dal rapporto di concessione, non avranno sostegno da parte del M5S, come ci ha confermato il nostro portavoce alla Camera Sergio Battelli che segue l’argomento dalla precedente legislatura. Sono in gioco la credibilità dello Stato e il rispetto di principi liberali che stanno alla base degli stessi trattati fondativi dell’Unione Europea.
Fa sorridere che proprio il centrodestra berlusconiano e leghista sia contro questi principi che sono la spina dorsale dell’Europa occidentale e della libertà d’impresa, non ci sarà mica qualche conflitto di interessi?
Visto che si parla di spiagge, cogliamo anche l’occasione per esprimere la solidarietà del M5S Pietrasanta e degli altri gruppi a Rossano Forassiepi che è stato vittima di una delle tante querele che ormai ammorbano da anni il clima politico a Pietrasanta, giustificata dal sindaco quasi come una conseguenza di una querela da lui subita da parte dell’amministrazione Lombardi: non copriamo di ridicolo una città intera con queste ripicche, non è così che si amministra la Cosa Pubblica, ci si confronti nelle sedi opportune della politica e non nei tribunali a spese dei contribuenti pietrasantini.
M5S Pietrasanta
M5S Viareggio
M5S Seravezza
M5S Montignoso

Share