M5S: Il pluralismo di Rai3 ci ha evitato le tradizionali querele di Mallegni

Report incassa la querela di Mallegni pur avendo tralasciato volutamente gran parte del materiale raccolto sull’argomento spiagge a Marina di Pietrasanta. Un’intervista di oltre mezz’ora al portavoce del M5S Pietrasanta è infatti stata totalmente tagliata dalla redazione della celebre trasmissione di Rai 3 diretta da Sigfrido Ranucci. Forse perché il consigliere del M5S, invece di parlare di inutile gossip sulla pagoda della Santanchè, ha evidenziato le modifiche alla Legge regionale volute dal PD per prolungare i termini di facile rimozione da 48 ore a 90 giorni? O forse perché ha raccontato degli svariati tentativi dei governi di centrodestra e centrosinistra (da Letta a Renzi) di sdemanializzare le spiagge italiane e venderle ai privati per eludere la direttiva Bolkestein (dalla L. 88/2001 sul rinnovo automatico voluta da Baldini e Berlusconi e mantenuta da Prodi fino alla procedura di infrazione comunitaria n. 2008/4908 da parte della Commissione europea)? Certo era più facile scaricare tutte le responsabilità di una situazione paradossale su un sindaco di provincia, invece di puntare il riflettore su una legislazione regionale e nazionale (vedi la Legge 125/2015) che ha tentato in ogni modo di eludere una direttiva europea che attende da 12 anni di vedere un po’ di libera concorrenza anche sulle coste del bel paese. Ma la Regione Toscana dov’era mentre si cementificavano le spiagge della Versilia e non solo? E il Ministero quali controlli effettuava sul rispetto dei trattati internazionali già ratificati da quasi un decennio (vedi D. Lgs. 59/2010)? Nell’attesa che la Rai diventi un servizio pubblico pluralista e mostri anche le responsabilità del centrosinistra rispetto a una situazione spiagge che in Europa viene considerata totalmente fuorilegge (vedi sentenza Corte di Giustizia UE del 14 luglio 2016) auguriamo buon lavoro agli avvocati di Mallegni e di Report.
Ringraziamo comunque la trasmissione per averci evitato la solita sceneggiata delle querele.
M5S Pietrasanta

Share