L’Ue apre procedura contro l’Italia per i mancati rimborsi dei biglietti aerei

Stesso provvedimento per la Grecia. Secondo Bruxelles, consentire ai vettori di emettere voucher è una violazione delle regole europee sui diritti dei passeggeri

ue procedura infrazione italia rimborsi biglietti aerei
© Filippo Monteforte/AFP – Passeggeri in attesa nell’aeroporto di Fiumicino

AGI – La Commissione europea ha avviato una procedura di infrazione contro Italia e Grecia per mancato rispetto delle norme dell’Ue a tutela dei diritti dei passeggeri.

Secondo Bruxelles Italia e Grecia hanno adottato una legislazione che consente ai vettori di offrire buoni come unica forma di rimborso mentre ai sensi dei regolamenti sui diritti dei passeggeri dell’UE, i passeggeri hanno il diritto di scegliere tra il rimborso in denaro e altre forme di rimborso, come un voucher. I due Paesi hanno ora due mesi per rispondere alle argomentazioni sollevate dalla Commissione, altrimenti Bruxelles può decidere di inviare un parere motivato.

Secondo l’esecutivo europeo sia la Grecia che l’Italia hanno adottato misure non conformi alle norme dell’UE sui diritti dei passeggeri del trasporto aereo e sui viaggi per via navigabile. Inoltre, l’Italia ha adottato misure non conformi alle norme dell’UE in materia di viaggi in autobus e diritti dei passeggeri nel trasporto ferroviario.

Share