Lucchese-Ghiviborgo al Porta Elisa; si profila un derby da…paura

CALCIO D – Si gioca domenica prossima (ore 14,30) al Porta Elisa il derby tra Lucchese e Ghiviborgo. Sfida davvero intrigante tra due squadre agli antipodi della classifica. Lucchese seconda mentre il Ghivi è scivolato all’ultimo posto.

–  fontenoitv

Smaltita la parziale delusione per il pareggio di Forte dei Marmi, ma soprattutto per aver perduto contatto dalla capolista Prato, la Lucchese ha ripreso la preparazione in vista del prossimo impegno che si chiama Ghiviborgo.

 

Per la serie: un derby tira l’altro. Buone notizie dall’infermeria visto che Meucci è recuperato dopo la brutta botta subìta al Necchi Balloni. La disponibilità del forte mediano di Carrara ha duplice valenza sia per il suo impiego naturale a centrocampo ma anche per la sua eventuale collocazione (non sarebbe una novità) da difensore centrale: Benassi squalificato e Ligorio ancora non del tutto pronto. Resta da capre se Monaco vorrà insistere sul 4-2-3-1 oppure tornerà al 4-3-3.

 

La sensazione è che i numeri contino relativamente e che in questa fase sia in atto una pericolosa involuzione nel gioco del rossoneri che fanno un fatica terribile a costruire azioni da gol e a tirare in porta. Lo stesso Iadaresta, sul quale la società rossonera ha investito molto, non è quasi mai stato messo nella condizione di potersi esprimere al meglio per quelle che sono le sue caratteristiche.

 

E poi c’è la classifica che, se da una parte è lusinghiera col secondo posto solitario, dall’altra è quasi un monito a non perdere ulteriore contatto dalla capolista Prato che adesso ha tre punti di vantaggio. E poi ci sarebbe anche il Ghiviborgo reduce dall’ennesimo rovescio casalingo (0-2) col Bra e cui neppure la cura-Lavezzini pare aver dato gli esiti sperati. I biancorossi non vincono dal 6 ottobre e hanno infilato una incredibile serie negativa che li ha fatti sprofondare all’ultimo posto.

 

Borgia & C . si sono infilati in un lungo tunnel nero dal quale non riescono a riemergere. Ciò non significa che non venderanno cara la pelle al Porta Elisa. Avversario e stadio di blasone, una classifica che piange e tanta rabbia dentro di riprendere la corsa. Sì, sarà proprio un derby da…paura.

Share