lucca – turismo e diritti umani

 

Il Coordinamento Nazionale dei Docenti della Disciplina dei Diritti Umani rende noto che

nella giornata del 20 maggio 2016 si è svolta la fase finale del progetto pilota “Turismo e Diritti

umani”, promosso dalla Fondazione Kennedy e dall'ISI Pertini di Lucca e sviluppato sotto la

direzione di un docente dell'area di potenziamento della classe di concorso A019, seguendo le

direttrici di metodologia didattica indicate dal Coordinamento Nazionale dei Docenti della

Disciplina dei Diritti Umani e la supervisione del docente curricolare (prof.ssa L. Zappella, classe di

concorso A019). L’attività didattica iniziata, nel corso del secondo quadrimestre, ha visto come

protagonista una classe terza dell'indirizzo Turistico e si è avvalsa della partecipazione di enti

esterni alla scuola (per esempio, il consigliere nazionale del Centro turistico studentensco, Lorenzo

Chiani). Il percorso, che ha previsto anche la realizzazione di pacchetti turistici che valorizzassero

direttamente o indirettamente tematiche di interesse per la disciplina diritti umani, si è concluso la

scorsa settimana con la presentazione dei vari lavori realizzati con la presenza della dott.ssa

Valentina Pagliai (Fondazione Kennedy, rfkcenter.org/) e del Segretario generale del

Coordinamento Nazionale dei Docenti della Disciplina dei Diritti Umani, Prof. e avv. Alessio

Parente.

Le realizzazioni presentate sono state le seguenti:

1) Turismo, culture e paesaggi: Viaggio in Tanzania. Gli alunni hanno progettato un

pacchetto di turismo responsabile che unisce l'interesse paesaggistico della meta scelta con

le necessità di scegliere in maniera responsabile dove alloggiare, come muoversi e cosa

acquistare.

2) Turismo, storia e sport: la via Franchigena in bicicletta e rollerblade. Il pacchetto ha

una duplice finalità: da un lato, promuovere il diritto allo sport ed alla salute; dall'altro,

ripercorrere un itinerario storico ricco di molteplici elementi culturali ed enogastronomici.

3) Turismo ed economia locale: la riscoperta di Lampedusa. Il pacchetto ha la finalità di

ricordare che Lampedusa, oltre ad essere conosciuta come meta per immigrati, ha dei tesori

da riscoprire, dalla cultura locale ai paesaggi marini, dalle attività sportive di immersione

all'attività di volontariato nei centri wwf di recupero delle tartarughe. Particolare attenzione

è stata prestata alla scelta della struttura recettiva. Gli alunni hanno individuato una struttura

reale (www.puestadesol.it) gestita da una famiglia originaria di Lampedusa, con la finalità di

sostenere e promuovere l'economia locale.

4) Turismo ed attività di volontariato: il Sermig. Tale pacchetto è finalizzato a

promuovere il cosiddetto "turismo di volontariato. La destinazione prescelta è stata il

SERMIG del Brasile (www.sermig.org).

5) Il Boicottaggio turistico. Con tale relazione gli alunni hanno voluto sottolineare che le

scelte del turista (di andare o non andare verso una determinata meta) possono incidere

notevolmente sull'affermazione dei Diritti Umani nel mondo. Particolare attenzione è stata

dedicata al caso Regeni ed alla proposta boicottaggio verso l'Egitto come strumento per

richiedere maggior chiarezza alle autorità coinvolte.

Riguardo gli aspetti didattici, la metodologia applicata e scandita nelle varie lezioni è stata

incentrata sulle tecniche del brainstorming, della flipped classroom e del learning by doing.

Il progetto didattico, sperimentato presso l’ISI Pertini di Lucca diretto dalla Prof.ssa Daniela

Venturi (www.pertini.lucca.gov.it), rappresenta senza alcun dubbio una delle iniziative, in cui il

personale dell’organico di potenziamento ha trovato un ruolo attivo nella costruzione dei “saperi”

necessari per una cittadinanza responsabile, soprattutto in funzione della trasversalità delle

competenze da trasmettere alle future generazioni.

Al termine della presentazione è avvenuta la firma della nuova convenzione di

collaborazione didattica tra l'Istituto ISI Pertini (alla presenza della Dirigente scolastica Daniela

Venturi) e la Fondazione Kennedy (la firma della prima convenzione avvenne su proposta

dell'attuale presidente del coordinamento nazionale, il prof. Romano Pesavento).

A breve sarà possibile reperire maggiori informazioni sul progetto disponibile anche sul sito.

prof.ssa Maria Giovanna Di Maggio

responsabile scuola Coordinamento Nazionale Docenti della Disciplina dei Diritti Umani

Share