Terza e quarta età: agevolazioni, diritti, contributi, progetti e servizi.

Ecco la Guida comunale ai servizi per gli anziani

Cosa posso fare? A quali servizi o agevolazioni ho diritto? Come si richiede questo o quell’aiuto? A chi posso rivolgermi? Sono quesiti che quotidianamente affollano la mente degli anziani lucchesi e dei loro familiari, alle prese con la gestione, non sempre facile, dell’invecchiamento. Ed è proprio per rispondere a queste domande che l’amministrazione comunale, grazie al lavoro dell’ufficio sociale, ha realizzato la Guida ai servizi per gli anziani, contenente tutte le informazioni utili per guidare concretamente le persone anziane e le loro famiglie tra i servizi, per affrontare le difficoltà o semplicemente cogliere le opportunità in grado di migliorare la qualità di vita dei cittadini anziani. Il tutto in un modo semplice, leggibile e pratico, con un linguaggio che non parli attraverso sigle, ma attraverso le esigenze e le aspettative delle persone, con l’intento di offrire loro un filo rosso che metta in relazione il bisogno con il servizio o i servizi più adatti ad affrontarlo.

A presentare la Guida, stamani, sono stati l’assessora al sociale, Valeria Giglioli, la responsabile dei servizi sociali, Roberta Torre, il presidente della commissione sociale, Pilade Ciardetti e la consigliera comunale con delega alla sanità, Cristina Petretti.

La pubblicazione contiene indicazioni concrete su quando, come e a chi rivolgersi, in modo da poter avere riferimenti chiari e facilmente accessibili a tutti, in un contesto, come quello lucchese, dove la popolazione sta invecchiando. L’indice di natalità, infatti, è andato calando, passando da 8,4 a 6,9, e l’età media è passata da 44,8 a 46,7 in 15 anni, con una crescita costante degli anziani lucchesi (over 65) che a gennaio 2019 erano 21.719.

“Spesso la non autosufficienza, l’invecchiamento di un proprio caro, la modifica temporanea o permanente del proprio stile di vita e della propria autonomia spaventa, sia l’anziano sia i parenti che lo circondano – commenta l’assessora al sociale, Valeria Giglioli -. E spesso ciò che subentra è un generale senso di smarrimento, che parte anche dalla non conoscenza di ciò che viene messo a disposizione, in termini di agevolazioni, servizi e progetti, per l’anziano. Il Comune di Lucca ha numerosi servizi per gli anziani e per la non autosufficienza. Abbiamo fondi, sostegno, risposte, grazie a interventi diretti comunali o a quelli della Regione e dello Stato. Ma non sempre i cittadini li conoscono. Questa Guida nasce quindi proprio con l’obiettivo di raggiungere la popolazione anziana del nostro comune, così da renderla consapevole dei propri diritti e di cosa il Comune offre. È uno strumento pensato come un vademecum, al quale ricorrere quando si ha la necessità di un servizio o si ha bisogno di trovare risposta a un dubbio”.

Non una semplice guida descrittiva, quindi, ma un vero e proprio pronto-intervento tascabile, strutturato per accompagnare le persone anziane e i loro familiari nella ricerca del servizio, del progetto, dell’opportunità migliore per le loro esigenze. Ecco come nasce questo opuscolo, che con le sue ottanta pagine di informazioni, agevolazioni e servizi vuole essere uno strumento di supporto al cittadino, per guidarlo e agevolarlo nelle sue attività quotidiane.

“La Guida ai servizi per gli anziani – conclude l’assessora Giglioli -, risponde a tutto questo e a qualcosa in più: contiene infatti la volontà, costante, di rendere Lucca un posto per tutti, dove nessuno debba sentirsi escluso, di troppo o un peso”.

La Guida ai servizi per gli anziani verrà pubblicata anche sul sito del Comune di Lucca e verrà distribuita sul territorio, nei centri diurni, negli uffici comunali, ai Patronati, nelle Parrocchie, all’Ospedale e nei presidi ospedalieri/sanitari con l’obiettivo di raggiungere il numero più alto possibile di persone.

Share