SIGLATO IN PREFETTURA IL RINNOVO DEL PROTOCOLLO DI INTESA PER LA PREVENZIONE DELLA CRIMINALITA’ IN BANCA


unnamed (7)

Siglato martedì 16 maggio 2017 dal Prefetto, dott.ssa Maria Laura Simonetti, dal rappresentante dell’A.B.I. (Associazione Bancaria Italiana), dott. Marco Iaconis, e dai referenti degli istituti di credito della provincia, alla presenza del Questore Vito Montaruli, del Comandante Provinciale dei Carabinieri Colonnello Marco Rosi e del Comandante Provinciale della Guardia di Finanza Colonnello Gianluca Filippi, il rinnovo del Protocollo di Intesa per la prevenzione della criminalità in banca.

Viene così ribadita l’importanza di una sempre più stretta collaborazione tra Forze di Polizia e mondo bancario nella predisposizione delle misure di difesa passiva degli sportelli e nelle attività investigative successive alle rapine in banca: una collaborazione che, tra il 2011 e il 2016, ha consentito una diminuzione di questo tipo di reati, nella provincia di Lucca, del 65 %.

Il nuovo accordo è stato siglato nella cornice di un’intesa nazionale tra A.B.I. e Ministero dell’Interno e rispecchia gli sviluppi nel frattempo sopravvenuti in questa materia in campo normativo, operativo e tecnologico.

Tra le principali novità del nuovo Protocollo, l’impegno delle banche a dotarsi  obbligatoriamente, tra le misure di sicurezza, della videoregistrazione digitalizzata, del dispositivo di custodia valori ad apertura ritardata o del dispositivo di erogazione temporizzata del denaro.

Ancora, è stato previsto l’impegno delle banche ad adottare ogni cautela per prevenire gli attacchi realizzati con tecniche cibernetiche a danno delle dipendenze bancarie, in modo da integrare le misure di difesa contro le aggressioni di tipo fisico con quelle di tipo informatico, nuova ed evoluta frontiera della criminalità.

Il protocollo avrà la durata di 24 mesi e sarà tacitamente rinnovato alla scadenza.

 

Nel corso dell’incontro, si è inoltre concordato di coinvolgere nella fase applicativa del protocollo anche la Polizia Postale, per la parte relativa alla sicurezza informatica, e di istituire forme di valutazione congiunta tra Forze dell’Ordine e banche del rischio effettivo per gli sportelli bancari, da cui può discendere l’adozione di ulteriori misure di sicurezza da parte dell’istituto interessato.

Il testo integrale del protocollo è scaricabile dal sito www.prefettura.lucca.it.

 

 

 

 

Share