SICUREZZA, ACCATTONAGGIO MOLESTO
E PARCHEGGIATORI ABUSIVI,
MARTINI CHIEDE UN INCONTRO A RASPINI
 
Torna a farsi sentire la voce di Giovanni Martini, presidente della Commissione centro storico di Confcommercio, alla luce dell’ultima rapina messa a segno all’interno del negozio “Casa della penna”, in pieno giorno e nella centralissima via Roma. “Solo l’ultimo episodio criminoso in ordine di tempo – afferma Martini – che abbia colpito un’attività commerciale. Oltre alla ovvia solidarietà che esprimiamo alla titolare di un negozio storico che da tanti anni opera a Lucca, e che estendiamo naturalmente anche a tutti gli altri imprenditori rimasti vittime di atti criminosi, ci preme sottolineare come nella giornata di ieri (mercoledì) abbiamo sollecitato un incontro in tempi rapidi all’assessore comunale con delega alla sicurezza Francesco Raspini, il quale ha dato subito la sua disponibilità. Un appuntamento, questo, che era già in programma e che il colpo messo a segno in via Roma ha reso ancora più stringente”.
martini4
“Con la bella stagione ormai alle porte – prosegue Martini – ci sono alcune tematiche che vanno affrontate con tempismo e decisione: quello della sicurezza, in primis, sul quale tutti gli imprenditori della città, ma ovviamente anche gli abitanti e i turisti, chiedono aiuto. Non solo: con l’assessore Raspini intendiamo parlare anche dei fenomeni dell’accattonaggio molesto e dei parcheggiatori abusivi, altri due problemi non certo di poco conto in una città che vive ormai principalmente di turismo e, conseguentemente, di decoro e immagine”. “Negli ultimi mesi – insiste il presidente della Commissione – il corpo di polizia municipale ha dato vita al Noa, Nucleo operativo antidegrado, che si muove in borghese sul territorio comunale.
Da quello che leggiamo, i risultati ottenuti sono già stati diversi ed è per questo che all’assessore chiederemo se ci sia la possibilità di potenziarlo proprio in vista dell’estate”. “L’incontro con Raspini – termina Martini – si svolgerà la prossima settimana ed auspichiamo che possa produrre benefici risultati per la sicurezza e il decoro della città”.

Share