Qualità dell’aria: da oggi i cittadini, le associazioni e le aziende possono chiedere un contributo per termocamini e biotrituratori

La giunta Tambellini ha stanziato 25.000 euro sulla base delle azioni concordate con i comuni della Piana all’interno del Pac e in linea con la Strategia di sostenibilità ambientale 2030.

 

Arrivano gli incentivi per la trasformazione dei caminetti in termocamini e per l’acquisto di biotrituratori.

 

La giunta Tambellini ha stanziato 25.000 euro destinati a cittadini che vogliano trasformare i caminetti aperti in termocamini ad alto rendimento termico e alle aziende e associazioni di cittadini, oltre che a singoli cittadini, che vogliano acquistare dei biotrituratori per macinare gli scarti vegetali che derivano da potature di coltivazioni di alberi, attività agricole e aree agricole.

 

La decisione della giunta comunale è stata assunta con l’intento di incidere in maniera progressiva e strutturata sulla qualità dell’aria, sulla base delle azioni concordate con i comuni della Piana all’interno del Pac-Piano di azione comunale d’area e in linea con la Strategia di sostenibilità ambientale 2030 adottata dalla giunta comunale a settembre.

 

Come fare. I cittadini, le associazioni e le aziende interessate a ottenere l’incentivo dovranno presentare una domanda sulla base del modello pubblicato sul sito del Comune di Lucca. Si potrà fare richiesta per termocamini e biotrituratori acquistati a partire dal gennaio 2019, installati in case e aziende che si trovino sul territorio comunale di Lucca e al di sotto di 200 metri di altitudine. I contributi saranno erogati dal Comune fino all’esaurimento della cifra stanziata di 25.000 euro. Per i termocamini il contributo massimo che verrà assegnato, sulla base di una graduatoria, sarà di 1.000 euro, per i biotrituratori invece, sarà di 2.500 euro per le aziende agricole, sarà di 1.000 euro per i singoli cittadini che possiedono oliveti, frutteti, vigne e per le associazioni di cittadini nel cui statuto sia prevista la facoltà di coltivare queste specie arboree.  Anche per i biotrituratori sarà pubblicata una graduatoria. Gli incentivi erogati dal Comune non sono cumulabili con altri contributi.

 

Il termine ultimo per presentare la richiesta è fissato al 31 dicembre di quest’anno: tutte le informazioni utili sono reperibili sulla home page del sito www.comune.lucca.it

Share