prevenzione e contrasto della velocità sulle strade

 

Stamattina in Prefettura, presieduta dal Vice Prefetto Vicario dott. Marzano, si è tenuta la riunione dell’Osservatorio sulla prevenzione e contrasto della velocità sulle strade, a cui hanno partecipato, oltre al referente del Progetto SIRSS (Sistema Integrato per la Sicurezza Stradale) della Provincia, il Comandante della Sezione Polizia Stradale di Lucca e tutte le altre Forze dell’Ordine e Polizie Locali, unitamente ai tecnici dell’ANAS.

Sono stati presentati i dati relativi al fenomeno dell’incidentalità riferiti al territorio provinciale nell’anno 2015, elaborati dal Centro Monitoraggio Incidenti Stradali della Provincia di Lucca (Ufficio Viabilità), nell’ambito del Progetto Regionale SIRSS.

Nel 2014, sono stati rilevati 2038 incidenti stradali con 2695 feriti, contro i 1875 incidenti del 2015 con 2539 feriti. A fronte del minor numero degli incidenti e dei feriti, tuttavia, è aumentato il numero dei decessi, 26 nel 2014 e 45 nel 2015.

Dai dati emerge che i Comuni più colpiti dal fenomeno dell’incidentalità sono Lucca e Viareggio, che da soli coprono il 49% degli incidenti dell’intero territorio provinciale. Il periodo dell’anno che presenta un maggior numero di incidenti si conferma quello estivo, anche se il mese di Gennaio è quello in cui si verificano gli incidenti più gravi.

I dati mostrano che la fascia oraria in cui accadono più sinistri è quella dalle 17:00 alle 19:00, con un picco nella notte tra sabato e domenica.

Il monitoraggio ha fatto individuare i punti dove si verificano con più frequenza sinistri stradali, i cosiddetti “blackspot”. Questo sistema consente di localizzare e geo referenziare i luoghi caratterizzati da maggiore incidentalità e ciò permetterà di valutare le dinamiche e le cause degli incidenti e quindi di sviluppare mirate politiche di prevenzione e di contrasto, specie con riferimento ad interventi sulle infrastrutture e sulla segnaletica.

Share