piccolo è bello. Ma non per tutti. Sicuramente non per Lucca. La classifica di Italia Oggi sulla qualità della vita nelle città, infatti, la nostra città. è fanalino di coda, non soltanto in Toscana ma per l’intero Stivale: Lucca occupa infatti la posizione 102 su 110 città prese in esame dalla indagine socio economica, curata in collaborazione con il dipartimento di scienze sociali ed economiche dell’Università La Sapienza di Roma. In un anno Lucca ha perso ben 41 posizioni e si colloca sopra a città come Napoli (al 103esimo posto in Italia) e altri centri del Sud come Siracusa, Palermo e Agrigento. Un balzo ai gradini più bassi della classifica che non può che impressionare, a pochi giorni dalla pubblicazione dei dati sulla qualità della vita del Sole 24 Ore che hanno fatto registrare la perdita di ben sei posizioni alla nostra città .7603438_1_

Prima nella classifica assoluta si conferma Trento, seguita da Bolzano e Pordenone. Le ultime 28 posizioni sono invece occupate da città del Mezzogiorno, ad eccezione di Lucca (102.a), Massa-Carrara (97.a) e Imperia (107.a). Lo scorso anno Lucca era al 61° posto e dunque perde oltre 40 posizioni.

Al di là del valore che si può dare o meno a questo tipo di classifiche, la doppia bocciatura nel giro di una settimana inizia ad essere pesante in un territorio considerato da sempre isola felice ma che negli ultimi anni deve fare i conti sempre di più con inquinamento, aumento della criminalità e diminuzione dei posti di lavoro.

 

Share