Lucca – Mura Urbane, 31 marzo e 1-2 aprile 2017 decima edizione

dalla Piattaforma San Frediano al Baluardo San Martino

 

unnamed (3)

E’ pronta a festeggiare i suoi due lustri di vita VerdeMura, mostra mercato di giardinaggio e del vivere all’aria aperta che investe con la freschezza primaverile dei fiori e delle novità del settore le mura cinquecentesche della città di Lucca. Evento atteso non solo in Toscana, VerdeMura lo scorso anno ha accolto oltre 19.000 visitatori, insidiando così da vicino la più blasonata sorella Murabilia, che il prossimo settembre sarà alla diciassettesima edizione (1-3 settembre 2017).   Per i suoi dieci anni di vita VerdeMura vuole dare un segno di continuità confermando la formula vincente: una rilassante mostra mercato di oltre 150 espositori dislocati lungo uno dei tratti più suggestivi delle mura, un invito a passeggiare a contatto con la storia e il tessuto più verde del paesaggio urbano, dalla Piattaforma San Frediano al panoramico baluardo San Martino, passando sotto il castello di Porta Santa Maria che ospita mostre e conversazioni. L’intento dell’Opera delle Mura, che organizza la manifestazione, è di offrire ai visitatori una giornata di primavera all’insegna del relax, della cultura botanica e del giardino, senza fretta e con il piacere di fare gli acquisti per la nuova stagione in un contesto di assoluta bellezza.   In linea con gli appuntamenti degli anni passati, anche nel 2017 VerdeMura allestirà la mostra delle camelie della Lucchesia e terrà a battesimo tre nuove camelie create dal vivaio Rhododendron di Andrea Antongiovanni, mentre la camelia ‘Pia Pera’, presentata nel 2016 e dedicata alla scrittrice lucchese venuta a mancare lo scorso luglio, sarà piantata all’orto botanico di Lucca con una cerimonia ufficiale alla quale parteciperanno le autorità cittadine, la dirigenza della Fondazione Giuseppe Pera e gli amici della scrittrice impegnati a portarne avanti l’eredità morale.   Pur scegliendo la continuità della formula, per questo decimo compleanno VerdeMura introduce qualche novità, per esempio adotta il restyling del logo. A vincere il concorso nazionale, a cui la scorsa estate hanno partecipato oltre 200 creativi di tutta Italia, è stato proprio un graphic designer lucchese, Francesco Giani, che ha proposto un segno vegetale tra le mura stilizzate e un lettering fresco e accattivante.   Si vedranno a VerdeMura tanti salici e si parlerà di loro come tema botanico portante di questa edizione. Nel momento in cui l’attenzione si sposta dalle cortecce lucenti, gialle, arancioni, viola, verde brillante ai “fiori” argentei (amenti) e alle prime foglioline, i salici rappresentano bene l’ansia di primavera, la resurrezione della natura. Non troppo consistente per numerto di specie (circa 300, di cui una trentina in Italia), il genere Salix ha rappresentanti in Europa, Nord America e Asia e si esprime in una moltitudine di forme, dai pochi centimetri di altezza delle specie prostrate di montagna ai 20 metri di altezza di quelle arborere più sviluppate, a cui l’uomo ne ha aggiunte altre selezionando forme e varietà a rami contorti, piangenti, con foglie variegate di bianco, con amenti colorati anziché argento… Parlare di salici darà modo anche di considerare l’incredibile numero di modi in cui corteccia, foglie, legno, i lunghi rami flessibili si mettono a disposizione dell’uomo, della sua salute, dell’artigianato, dell’alimentazione animale.

Nuova anche l’attenzione che verrà riservata ai fiori recisi. L’incarico di diffondere il messaggio dei fiori primaverili allestiti con stile e garbo spetterà ad un giovanissimo e talentuoso flower designer di Massarosa che, nello stand dell’Associazione Nazionale Piante e Fiori d’Italia di Imperia, sarà a disposizione per rivelare ai visitatori la poesia di bouquet e mazzolini e i segreti per realizzare composizioni sofisticate e allestimenti scenografici di ricorrenza.

E nuovissima, fresca di stampa, la monografia “Conoscere e coltivare i bucaneve”, che il massimo esperto di questa piccola bulbosa tardo invernale, l’inglese Michael Dale Myers, ha scritto e illustrato su richiesta dell’editore italiano Maria Pacini Fazzi . Il volume, della collana “I segreti di Flora” a cui appartiene anche la monografia sulle epatiche scritta dallo stesso autore, verrà presentato nel corso di VerdeMura. Si attende al momento la conferma della presenza di Myers che, proprio in virtù delle sue particolari specializzazioni floricole, è ricercatissimo in tutto il mondo.   L’inaugurazione della decima edizione di VerdeMura avverrà l’ultimo giorno di marzo alle ore 12 con l’apertura al pubblico e il giro d’onore delle autorità e delle giurie. La manifestazione proseguirà sabato 1 aprile e domenica 2 aprile.       VerdeMura 31 marzo, 1 e 2 aprile 2017 Segreteria c/o Opera delle Mura Castello Porta San Donato Nuova – 55100 Lucca

Tel. 366 4228615 lunedì dalle ore 10.30 alle ore 12.30; martedì e giovedì dalle ore 9 alle ore 12

www.verdemura.it info@verdemura.it Facebook: verdemura.lucca   Info manifestazione

Orari: venerdì 31 marzo: ore 12-19; sabato 1 aprile e domenica 2 aprile: ore 9.30-19;

Ingresso: Intero € 6,00; ridotto € 3,00 over 65, minori tra 8 e 14 anni e diversamente abile con accompagnatore, Carta verde 2017 della rivista Vita in Campagna; gratuito minori di 8 anni.

Abbonamento per 2 giorni € 10,00; abbonamento per 3 giorni € 16,00; acquisto cumulativo di 20 ingressi

€ 120,00 + due biglietti omaggio.

I cani possono entrare se accompagnati al guinzaglio.

La vendita biglietti termina un’ora prima della chiusura.

Trasporto piante: servizio gratuito di noleggio carriole e, in piazza Santa Maria, area di deposito-consegna piante a cui accedere con l’automobile.

Per informazioni stampa: www.verdemura.it area stampa

– Comunicazione nazionale: Mimma Pallavicini cell. 328-4760791 mimma.pallavicini@gmail.com

– Comunicazione locale: Iacopo Lazzareschi Cervelli cell. 329-3656530 lazzareschi@murabilia.com

Share