La riorganizzazione della sanità approfondita nell’incontro organizzato dall’AUSER Lucca

Si è svolto  (sabato 28 maggio) nella sede della Fondazione Banca del Monte

 

Lucca, 28 maggio 2016 – “La nuova sanità – l’accesso ai servizi e il processo di riorganizzazione

delle Aziende Sanitarie: problematiche e opportunità”. E’ questo il tema, particolarmente attuale e

rilevante, che è stato discusso ed approfondito nel corso della tavola rotonda che si è svolta oggi

(sabato 28 maggio) nell’Auditorium della Fondazione Banca del Monte di Lucca in Piazza San Martino.

L’evento è stato organizzato dall’associazione Auser di Lucca in collaborazione con l’Azienda USL

Toscana nord ovest e con il patrocinio di Comune di Lucca e Provincia di Lucca.

Ilaria Vietina, vicesindaco ed assessore al sociale di Lucca, insieme a Maria Teresa Leone, consigliere

comunale, ha illustrato il ruolo dell’Amministrazione nella nuova organizzazione sanitaria ed ha

evidenziato l’importanza di fornire risposte omogenee e coerenti alla cittadinanza per l’accesso ai

servizi.

La necessità di mettere al centro il cittadino è stata evidenziata anche dalla coordinatrice del Comitato di

Partecipazione dell’Azienda USL Toscana nord ovest – ambito territoriale di Lucca, Paola Bandiera.

Francesco Bellomo, direttore della struttura Governo Clinico dell’Azienda USL Toscana nord ovest –

ambito territoriale di Lucca ha parlato dei cambiamenti in atto nel sistema sanitario, mentre Marco

Farnè, direttore della Medicina di Comunità sempre dell’ambito territoriale di Lucca ha spiegato il

funzionamento delle aggregazioni funzionali territoriali (AFT).

L’appropriatezza prescrittiva dal punto di vista del medico di famiglia è stato il tema trattato da

Guglielmo Menchetti, medico di medicina generale.

Nelita Lilli Begliuomini, dell’associazione “Maria Antonietta e Renzo Papini”, ha quindi illustrato la

funzione delle associazioni di volontariato nella programmazione socio-sanitaria.

E’ seguito l’intervento di Giuseppe De Francesco, Auser Lucca, incentrato sull’invecchiamento attivo

come medicina per stare bene più a lungo.

Luisa Lombardi, medico responsabile del progetto AFA – Attività Fisica Adattata per l’ambito

territoriale di Lucca dell’Azienda USL Toscana nord ovest, ha presentato infine ai cittadini questo

importante programma in linea con le strategie proposte a livello regionale.

Dopo il dibattito, si è occupata delle conclusioni Anna Calvani, vice-presidente Auser Toscana, che ha

parlato anche del ruolo dell’Auser nella sociètà che invecchia. (sdg)

Share