“Il nostro consiglio”: un primo bilancio

 Nella foto la classe V°A della primaria di San Donato che ha partecipato all’iniziativa ieri, martedì 22 marzo.

Ha preso il via quasi quattro mesi fa il progetto “Il nostro consiglio” ideato dal presidente del Consiglio comunale Matteo Garzella. I ragazzi delle scuole che hanno aderito all’iniziativa, attraverso una visita guidata dallo stesso Garzella, hanno avuto modo di conoscere le caratteristiche di Palazzo Santini e di scoprire il funzionamento dell’assemblea cittadina.

Da dicembre ad oggi sono state 20 le classi delle scuole primarie e medie del territorio che hanno partecipato alle visite guidate a Palazzo Santini, per un totale di 384 alunni. Nel mese di marzo sono stati ricevuti gli alunni della scuola media “Custer de Nobili” di Santa Maria a Colle e della primaria “Don Milani” di Sant’Anna; inoltre solo pochi giorni fa hanno partecipato all’iniziativa anche i 21 alunni della classe V°A della primaria di San Donato, accompagnati dai docenti Bertolini e Viani, nell’ambito del percorso di educazione alla cittadinanza che i ragazzi stanno svolgendo insieme agli insegnanti in questi mesi.

scuola consiglio marzo

«Sono molto soddisfatto del percorso fin qui svolto» – ha affermato il presidente Garzella – «gli studenti che ho accolto in questi mesi si sono manifestati molto interessati. Il progetto rientra in un più complesso programma di attività pensato per avvicinare i nostri piccoli concittadini al Consiglio comunale, che un giorno saranno chiamati ad eleggere, un organo fondamentale per la vita della comunità cittadina, ma di cui purtroppo generalmente si ignora il ruolo».

Nel corso delle visite, che possono essere ancora attivate dalle scuole interessate contattando la presidenza del Consiglio, sono illustrate le bellezze storico-artistiche di Palazzo Santini, si analizzano le lapidi monumentali presenti nell’atrio che commemorano gli avvenimenti più importanti della storia d’Italia e si spiega l’iter che viene seguito dal Consiglio nell’assumere le decisioni per la città.

2 allegati

Share