LUCCA – IL GRANDE SPIRITO DEL TROFEO  “CARLO LOVARI”

Torna in città, il 16 e il 17 settembre, il torneo di basket della tradizione lucchese. Si contendono la vittoria Varese, Pesaro, Pistoia, Torino


unnamed (1)

 

Con il settembre lucchese torna in città lo spirito del grande basket. Il 16 e 17 settembre, al Palazzetto dello Sport, le squadre del Varese, Pesaro, Pistoia e Torino, l’eccellenza  della serie A italiana, si contenderanno il Trofeo “Carlo Lovari”.  Quello che un tempo era l’evento più atteso della Lucca sportiva e non solo, oggi si ripresenta con orgoglio per tornare ad esserlo, contribuendo a trasmettere entusiasmo e passione per lo sport che “tende al cielo” ( B. Russel).

Nella vigilia dell’inizio stagione, è un appuntamento a cui piace accrescere interesse nel pubblico affezionato e nuovo,  oltre ad essere come una sorta di dichiarazione di amore e sostegno  per la cultura sportiva del basket, per i professionisti del nostro territorio e le loro società.

Il Trofeo Lovari torna soprattutto con una finalità totalmente solidale, visto che l’intero incasso del torneo è indirizzato all’iscrizione dei bambini della città ai corsi di minibasket e baskin (nuova attività che si ispira al basket pensato per consentire di giocare nella stessa squadra giovani normodotati e giovani disabili).

 

Nato negli anni ’60, il Trofeo, divenne subito un appuntamento sportivo  di rilievo nazionale made in Lucca. Una tradizione preziosa della città, dove se la cultura cestistica è cresciuta rigogliosa e vive oggi dell’impegno costante delle nostre società sportive, lo deve anche al contributo della manifestazione in nome di Carlo Lovari.

Le prime vecchie edizioni si giocavano all’aperto, a Piazza dei Servi, nel Chiosco di Piazza San Martino, o nella palestra di Via dei Bacchettoni. Ma è nel 1987 che il torneo si trasferisce al Palazzetto dello Sport, proprio in occasione della sua inaugurazione.

Per molto tempo il Trofeo Lovari ha rappresentato il basket di tutta una città, un evento a non perdere, che offriva la possibilità di vedere giocare da vicino giocatori, squadre e allenatori del massimo livello.

 

L’idea di poter continuare a vivere quel tipo di entusiasmo, di senso di partecipazione, di consenso e di adesione alla storia virtuosa del territorio, ha ispirato l’Associazione Amici della Pallacanestro Lucca – Luca Del Bono onlus, che nel 2015  ripropone la nuova edizione del Trofeo “scivolato” in panchina.

 

L’associazione si è stretta intorno alla memoria di un altro grande punto di riferimento per la pallacanestro del nostro territorio, Luca Del Bono, venuto a mancare pochi anni fa.

Riunisce persone che vivono l’emozione della pallacanestro, della cultura sportiva e ne sono divulgatori, ognuno secondo diverse declinazioni.

La sua presidente è Patrizia Del Pecchia.

Si tratta di un insieme inclusivo di persone che guarda alla collaborazione come unico obiettivo, nell’idea che il “senso di squadra” sia centrale nella filosofia di un territorio che ambisce a migliorarsi in ogni suo aspetto.

L’associazione ha riproposto nel 2015 il Trofeo “Carlo Lovari”, con il patrocinio del Comune di Lucca, per anni appuntamento sportivo tradizionale del settembre lucchese, e lo ripresenta anche quest’anno come negli anni prossimi a venire. Rinnovare una tradizione che ha reso luminosa la pallacanestro Lucca significa non sprecare la fatica e la dedizione dei molti che l’hanno coltivata, fortificare la radici e promuovere il futuro.

Le finalità dell’Associazione sono indirizzate alla continua valorizzazione della pallacanestro  e si pone a disposizione di tutte le società sportive.

L’intero incasso del Trofeo Lovari, ricordiamolo, viene devoluto come contributo per l’iscrizione dei bambini che si avviano alla pratica del minibasket e del baskin nei settori maschili e femminili delle stesse società sportive lucchesi.

Un motivo in più – se non il primo – per riempire il Palazzetto dello Sport il prossimo 16 e 17 settembre.

 

 

Gli orari delle partire di venerdì 16 sono la prima alle 18.30, la seconda alle 21.00, il sabato 17 alle 18.00 la prima e alle 21.00 la seconda.

 

 

Share