Lucca il giorno della Pneumologia

 

Sabato 10 novembre a Lucca il giorno della Pneumologia – importante evento per presentare i servizi ospedalieri e per favorire l’interazione con il territorio
Lucca, 8 novembre 2018 –  Torna sabato 10 novembre 2018, a partire dalle ore 9 al Grand Hotel Guinigi,  l’appuntamento con “PNEUMO DAY LUCCA”, l’iniziativa organizzata dalla responsabile della Pneumologia dell’ospedale San Luca, dottoressa Barbara Canari Venturi, e da altri professionisti della struttura con la collaborazione scientifica del  dottor Guido Roggi.

Il convegno vuole rappresentare un’occasione di reale approfondimento e di proficuo confronto su la patologia molto diffusa e di non sempre facile gestione. Questa edizione affronterà infatti una tematica di comune interesse tra il medico di medicina generale e lo specialista pneumologo: la broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO).

Gli sforzi globali della comunità medica per incrementare l’educazione dei pazienti e la diagnosi precoce sono i punti fondamentali per poter ridurre l’importante carico sociale, sanitario ed economico della malattia.

Infatti, lo sviluppo di percorsi diagnostici volti a facilitare la diagnosi precoce e la successiva presa in carico del paziente da parte dello specialista pneumologo rappresenta la formula vincente per aumentare sempre di più la sopravvivenza e rendere migliore la qualità della vita di questi pazienti.

E’ dunque all’interno di questo scenario che si inserisce la seconda edizione di  “PNEUMO DAY LUCCA”, che si pone l’obiettivo di rendere più facile e diretta l’interazione tra la Pneumologia ospedaliera ed il territorio.

La finalità di questi incontri periodici è infatti di quella di creare una rete di comunicazione sempre più efficiente con i medici di medicina generale  per  arrivare ad una diagnosi davvero precoce delle malattie respiratorie.

Questo sempre nell’interesse primario del paziente affetto da BPCO, che rappresenta già oggi un’importante causa di mortalità e di morbidità ma che entro il 2020 diventerà, secondo quanto prevedono gli esperti, la terza causa di morte a livello mondiale.

la foto della dottoressa Barbara Canari Venturi

Share