Festa della Repubblica: il presidente Garzella espone il tricolore sulla Torre Guinigi

TRICOLORE 1

In occasione del 70esimo anniversario della repubblica, il presidente del Consiglio comunale Matteo Garzella, anche in considerazione del grande successo riscosso lo scorso anno, ha esposto un maxi tricolore di 400 metri quadrati sulla Torre Guinigi.

«A settanta anni di distanza – ha affermato il presidente Garzella – è indispensabile coinvolgere al meglio la popolazione cittadina in un’ampia riflessione sull’importanza del voto espresso il 2 giugno 1946. Fu data infatti la possibilità ai cittadini, dopo che nei venti anni precedenti non erano state celebrate consultazioni elettorali, di scegliere il nuovo assetto istituzionale dello Stato tra monarchia e repubblica, e di eleggere i rappresentati lucchesi nell’assemblea costituente che avrebbero avuto il compito di scrivere la Costituzione repubblicana. Si tornava definitivamente alla democrazia e l’acquisizione del diritto di voto chiudeva simbolicamente una delle pagine più dolorose della nostra storia nazionale».

Per celebrare al meglio l’anniversario del 2 giugno la Torre Guinigi, uno dei simboli della nostra città, è stata ricoperta dai colori della bandiera italiana, il simbolo dell’unità nazionale e della repubblica. L’iniziativa del presidente del Consiglio comunale è stata resa possibile grazie alla straordinaria riposta dei vigili del fuoco guidati dal comandante Mariano Tusa che hanno effettuato il montaggio dell’imponente drappo tricolore.

«Ringrazio i vigili del fuoco, l’Opera delle Mura e i vigili urbani che hanno collaborato alla riuscita dell’iniziativa – ha concluso il presidente Garzella – voglio inoltre rinnovare l’invito a partecipare all’iniziativa in programma domani 1 giugno alle 17,30 a Villa Bottini nella quale verrà presentato il libro “Lucca 1946” e proiettato il documentario “Le ragazze del 2 giugno”».

La bandiera resterà esposta sulla Torre Guinigi per una settimana.

Share