lucca – La Provincia di Lucca, dopo la recente nomina del nuovo Collegio dei revisori dei conti a cui è stato ridotto il compenso del 50% rispetto al precedente mandato, continua nell’opera di razionalizzazione delle risorse economiche procedendo ad altre ‘contrazioni’ della spesa pubblica. Nel corso dell’ultima seduta del Consiglio provinciale, infatti, l’assemblea di Palazzo Ducale ha votato a favore sia della riduzione del compenso del Difensore civico territoriale, sia di quella dei componenti della Commissione pari opportunità a cui spetterà solo un rimborso spese.

Si tratta, anche in questo caso, di riduzioni operate a causa del ridimensionamento dei volumi del bilancio dell’ente, a seguito della riforma Delrio (legge n. 56/2014) e del conseguente trasferimento di molte funzioni a Regione Toscana, Comuni ed Unioni dei Comuni.

Nella delibera approvata dal Consiglio provinciale si prevede che il compenso del Difensore civico territoriale sia equiparato a quello previsto per il presidente del Collegio dei Revisori dei conti della Provincia oltre al rimborso delle spese effettivamente sostenute. Nello specifico si tratta di un compenso annuale al netto di Iva e oneri previdenziali di 13mila 779 euro.

 

Share