DERACO E LA CLUSTER IN UNGHERIA

L'Etymos Ensemble, formato da Francesco Gatti, flauto – Nicola Bimbi, corno inglese -David

Whitwell, trombone e il compositore Girolamo Deraco (rispettivamente Ensemble in residence e

Direttore artistico della Cluster) sono stati invitati ad esibirsi da lunedì 13 a sabato 19 al Bartók Plus

Opera Festival 2016 a Miskolc in Ungheria con un progetto intitolato “123 Bartók –

improvvisazioni su temi del Mikrokosmos” per flauto, corno inglese e trombone . Si tratta

dell’ennesima affermazione all’estero di Deraco e della Cluster che attraverso questi scambi di

produzione stanno allargando notevolmente la propria sfera di attività sempre più internazionale.

“Sono felice e onorato – dice Deraco – di essere stato invitato per il quarto anno consecutivo a

collaborare con il Bartók Plus Opera Festival. Non avrei mai creduto che otto secondi di musica

potessero scatenare così tanta bellezza”. Taci, minimodramma per voce ed orchestra è infatti l'opera

che ha portato a far conoscere Deraco come compositore, per la prima volta in Ungheria, al

concorso Bartók Plus Opera Composition Competition dove, oltre al primo premio ex aequo, ha

ricevuto anche il record di opera più corta della storia (otto secondi!).

Con questa nuova esibizione si è stabilità una importante continuità musicale e progettuale che

vede coinvolgere il compositore Deraco e gli artisti della associazione lucchese Cluster di musica

contemporanea, grazie anche alla  lungimiranza di Gergely Kesselyák, direttore artistico del Bartók

Plus Opera Festival.

Share