Celebrazione 70° Anniversario della Fondazione della Repubblica

Si è tenuta questa mattina a Lucca la cerimonia di celebrazione della Festa della

Repubblica, promossa e realizzata dalla Prefettura, Provincia e Comune di Lucca.

A causa delle avverse condizioni meteorologiche la cerimonia si è svolta nella Sala

Tobino di Palazzo Ducale, alla presenza delle massime Autorità Civili e Militari, delle

rappresentanze delle Associazioni Combattentistiche, Patriottiche e d’Arma, dei Comandi

delle Forze Armate, di Polizia e dei Corpi non armati dello Stato dislocati a Lucca.

Hanno partecipato all’evento i cittadini della provincia, docenti, alunni delle scuole.

Dopo la lettura del messaggio inviato dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella è

seguito l’intervento del Prefetto di Lucca Giovanna Cagliostro, che ha sottolineato come “i

principi fondamentali della nostra Carta registrano tuttora un’amplissima condivisione e

mantengono inalterata tutta la loro perdurante attualità, politico-pedagogica, soprattutto

con riferimento ai principi di democrazia, libertà e solidarietà duramente conquistati”

Nel corso della cerimonia Il Prefetto ha consegnato, una medaglia d’onore quale

riconoscimento ai cittadini italiani, militari e civili, deportati ed internati nei lager nazisti e

destinati al lavoro coatto per l’economia di guerra in memoria del Sig. Enzo Salini, ad un

suo familiare accompagnato dal Sindaco di Seravezza in quanto l’insignito era cittadino di

quel comune.

Stante la ricorrenza del 70° anniversario del voto alle donne, il Prefetto, unitamente

al Sottosegretario di Stato al Ministero dell’interno Domenico Manzione ed al Senatore

Andrea Marcucci, Presidente della Commissione Permanente Istruzione Pubblica e Beni

Culturali, ha consegnato all’editrice Maria Pacini Fazzi una targa “a titolo di riconoscimento

per l’impegno a favore della cultura e per l’affermazione del ruolo delle donne nella

costruzione della democrazia nel nostro Paese”.

Significativo è stato anche il momento della cerimonia che ha visto protagoniste le

scuole con l’intervento di tre alunne della scuola primaria” Lombardo Radice” di Lucca che

hanno dato lettura di alcuni articoli della Costituzione Italiana sulla parità di genere e di

uno studente del Polo Tecnico-Scientifico “Fermi-Giorgi” che ha letto un testo contenete

alcune riflessioni del Padre costituente Piero Calamandrei sull’importanza del ruolo dei

giovani nella vita politica e sociale.

Share