LUCCA – Artisti di strada: le mura urbane e 13 piazze dedicate alle esibizioni estemporanee in città

La giunta ha approvato una delibera che stabilisce orari e modalità degli spettacoli dopo che a novembre il consiglio comunale aveva licenziato il Regolamento. L’assessore Mercanti: “Con questo atto abbiamo voluto regolamentare e incentivare l’utilizzo di più luoghi del centro cittadino”.

Le mura urbane come luogo privilegiato da destinare alle performance degli artisti di strada e nuove piazze che si aggiungono alla classica location di piazza San Michele, dove negli ultimi anni si è concentrata la maggior parte degli spettacoli musicali e di intrattenimento di questo genere.

La giunta Tambellini con un’apposita delibera ha dato piena operatività al Regolamento dell’esercizio dell’arte di strada che era stato approvato dal consiglio comunale alla fine del mese di novembre. In particolare l’atto della giunta stabilisce nel dettaglio luoghi, orari e durata degli spettacoli, che d’ora in poi avranno una distribuzione più omogenea in città.

 

 

 

 

 

“Riteniamo quella degli artisti di strada – dichiara l’assessore alle attività produttive Valentina Mercanti – un’offerta di notevole interesse per il centro storico, che va ad affiancare l’annuale programmazione di eventi realizzati dai vari soggetti, istituzionali e privati, con l’apporto del Comune. Era tuttavia necessario dare regole precise a tutto il settore, proprio per consentire che la libera espressione degli artisti si legasse al meglio  con le esigenze di fruibilità dei luoghi pubblici cittadini che quotidianamente sono vissuti dai residenti, da chi in centro storico lavora e dai turisti che in numero sempre crescente scelgono Lucca come mèta di viaggio”.

Luoghi e orari per le esibizioni. Le mura urbane, con i loro spazi anche sotterranei, sono stati individuati come luoghi dove l’arte di strada potrà esprimersi con la più ampia disponibilità sia in termini di offerta (musica e altri generi di spettacolo), sia in termini di fascia oraria, vale a dire dalle 10 di mattina fino alle 24 di sera. Nelle piazze del centro storico invece gli artisti di strada potranno esibirsi dalle 10 del mattino alle 20 della sera se il loro spettacolo non prevede utilizzo della musica. Per gli spettacoli musicali ci saranno durante la giornata due finestre di due ore ciascuna: al mattino dalle 10 alle 12 e la sera, dalle 18 alle 20. Per quanto riguarda le piazze dove sarà possibile esibirsi, sono in tutto 13, concentrate all’interno del perimetro delle mura: alla storica piazza San Michele, che resterà a  disposizione degli artisti di strada il sabato con gli stessi orari delle altre piazze, si aggiungono piazza Napoleone (all’angolo tra via Beccheria e piazza XX Settenbre), piazza San Martino (angolo piazza San Giovanni), piazza San Frediano, porta San Gervasio e porta dei Borghi, via del Fosso vicino alla Madinna dello Stellario, piazza San Francesco, piazza Anfiteatro (all’interno della porta di piazza Scalpellini), piazza Guidiccioni, piazzale Verdi (di fronte a Itinera), piazza Santa Maria (nello spazio di fianco alla porta) e piazzale Don Baroni, nell’area del mercato.

“L’intento dell’amministrazione comunale – aggiunge l’assessore Mercanti – oltre a quello di regolamentare la materia rendendo le esibizioni compatibili con la vita quotidiana della città, è stato quello di incentivare l’utilizzo di tutta una serie di luoghi del centro storico importanti e di pregio, così da rendere più diffusa e capillare la presenza di questa tipologia di artisti”.

Ogni spettacolo presentato nelle piazze e sulle mura urbane non potrà avere una durata superiore alle 2 ore (l’esibizione può essere ripetuta dopo una interruzione di almeno 2 ore dalla precedente). Ogni artista che intenda esibirsi a Lucca dovrà registrarsi con una mail indirizzata alla Polizia municipale, dove dovrà indicare, oltre ai propri dati, il luogo e l’orario in cui effettuare la propria performance.

 

Share