Apre un luogo interamente dedicato alla scuola: in via Sant’Andrea nasce il CRED, il Centro Risorse Educative e Didattiche

 

Mancava da anni e da oggi, a Lucca, sarà di nuovo disponibile un locale interamente dedicato alle attività didattiche. In via Sant’Andrea, al numero 33, è stato infatti inaugurato il CRED, ovvero il Centro Risorse Educative e Didattiche. Al taglio del nastro questa mattina, insieme al sindaco Alessandro Tambellini, erano presenti ’assessore Regionale all’Istruzione Cristina Grieco, l’assessore Politiche Educative del Comune di Lucca Ilaria Vietina, la dirigente dell’Ufficio Scolastico Territoriale Donatella Buonriposi, la presidente della Commissione Istruzione Enrica Picchi, insieme al dirigente del settore e al funzionario del Comune e della Provincia, oltre che ai tecnici di competenza. unnamed-12

Un percorso lungo che oggi vede la soddisfazione delle istituzioni e degli operatori del settore scolastico ed educativo che ha portato all’inaugurazione dei locali che diventeranno anche la sede operativa della conferenza zonale della Piana di Lucca, oltre a essere un punto di riferimento per insegnanti, genitori ed educatori in genere e ad essere sede ideale in cui poter gestire anche i piani educativi zonali.

Il CRED, che sarà gestito dall’associazione Scuola Senza Zaino e che rientra nelle linee guida regionali per il potenziamento delle conferenze zonali, sarà aperto in orario pomeridiano nei giorni di lunedì, mercoledì e giovedì. Il mercoledì in particolare saranno svolte attività formative per gli “addetti ai lavori” del settore istruzione mentre durante gli altri giorni si potrà entrare in contatto con materiali didattici che i docenti potranno utilizzare a supporto della loro attività.

Il Centro inoltre sarà il luogo in cui promuovere attività di studio, di ricerca e di divulgazione delle esperienze educative diffuse sul territorio. Qui saranno raccolti ed elaborati strumenti utilizzabili per la didattica e sarà possibile per gli interessati effettuare progettazione per attuare interventi sui temi della documentazione di tematiche educative. Al Cred infatti sarà raccolta la documentazione delle esperienze più significative realizzate nei servizi socio-educativi e culturali di vari Comuni. Verranno inoltre raccolte le diverse esperienze innovative per avviare un confronto sul settore scolastico.

Saranno proposti inoltre incontri di supporto per gli insegnanti sia a livello di didattiche su riguardanti la gestione della classe. Inoltre saranno organizzate anche attività di ricerca finalizzate ad una maggiore conoscenza della realtà territoriale e dei servizi socio-educativi organizzati dagli enti locali.

Share