“Lucca, 7 aprile 1946”: un convegno per ricordare l’indizione delle elezioni comunali dopo la fine della

guerra e l’estensione del voto alle donne

 

Giovedì 7 aprile alle ore 17.30 presso la sala consiliare di Palazzo Santini si svolgerà il convegno “Lucca 7 aprile 1946: il ritorno alla democrazia, le donne al voto”. L’iniziativa è organizzata dalla presidenza del Consiglio comunale in collaborazione con l’Istituto storico della Resistenza e con la Commissione Pari Opportunità, per ricordare le elezioni comunali del 7 aprile 1946 che videro per la prima volta la partecipazione delle donne. Il convegno rientra nell’ambito del progetto “Viva l’Italia! Viva la Repubblica!” definito dal presidente del Consiglio comunale Matteo Garzella per ricordare i settanta anni dallo svolgimento del referendum del 2 giugno 1946 che fu indetto per scegliere, tra monarchia e repubblica, il profilo istituzionale dello Stato italiano.

“Settanta anni fa – ha affermato il presidente Garzella – il nostro paese si lasciava definitivamente alle spalle un ventennio di dittatura durante il quale le consultazioni popolari di fatto erano state abolite. Il ritorno alla democrazia nel 1946 fu significativamente celebrato con l’indizione delle elezioni comunali. La nuova Italia, dunque, ripartiva dal voto dei cittadini per scegliere i propri rappresentanti che, nei consigli comunali, si sarebbero fatti carico delle esigenze delle proprie comunità locali. Le elezioni del 7 aprile 1946 furono anche le prime alle quali fu applicata l’estensione del voto alle donne, un fatto del tutto nuovo che doverosamente noi tutti dobbiamo ricordare”.

Il convegno è introdotto e coordinato dal presidente Garzella che darà la parola per i saluti istituzionali al vicesindaco Ilaria Vietina e alla presidente della commissione pari opportunitàDaniela Grossi. Allo storico dell’università di Pisa e collaboratore dell’Istituto della Resistenza, Marco Manfredi è affidato il compito di spiegare cosa rappresentarono le elezioni comunali del 1946, non solo per Lucca ma per tutta l’Italia, e come le donne risposero alla chiamata alle urne.

“Un momento importante a cui invitiamo a partecipare – aggiunge il vicesindaco Ilaria Vietina – per ricordare una svolta storica e per approfondire i numerosi aspetti che, ancora oggi, riguardano la necessaria diffusione della cultura della democrazia paritaria”.

Share