L’esposizione è allestita nel Museo ‘Le stanze della Memoria’ di Barga

L’OLOCAUSTO VISTO CON GLI OCCHI DI UNA BAMBINA: A BARGA DA SABATO

si Inaugura sabato 13 febbraio, alle ore 11, la mostra ‘Helga Weissova – Da Terezin i disegni di

una bambina’, allestita nel Museo ‘Le stanze della Memoria’ a Barga che resterà visitabile a

ingresso gratuito fino al 28 febbraio.i10-la-selezione

L’esposizione dei disegni della piccola Helga – che sono in precedenza allestita a Palazzo Ducale a

Lucca – rappresenta un’iniziativa che rientra nel calendario del Giorno della Memoria e del Ricordo

2016 ed è promossa dal Comune di Barga, dalla Provincia di Lucca, dalla Scuola per la Pace e

dall’Istituto storico della Resistenza e dell’Età contemporanea di Lucca.

In mostra vi sono, in esclusiva, le immagini alle quali la piccola Helga ha dato vita nel ghetto di

Terezin, dove rimase per ben tre anni. A differenza dei più noti disegni dei bambini di Terezin,

quelli di Helga sono ritratti della tragica realtà quotidiana del ghetto e, grazie al suo straordinario

talento, ne rappresentano ancora oggi una insostituibile testimonianza documentaria. Helga

sopravvive alla deportazione ad Auschwitz e a Mauthausen e oggi vive a Praga dove è

un’affermata pittrice.HWH-p1a7mliglc1q96jmois51fvi823

Per informazioni e per prenotare le visite guidate per le scuole di ogni ordine e grado ci si può

rivolgere al Comune di Barga – Ufficio Cultura (0583/724791 – cultura@comunedibarga.it),

oppure alla Scuola per la Pace della Provincia di Lucca (0583/417481 –

scuolapace@provincia.lucca.it).

La mostra è aperta tutti i giorni dalle 10 alle 12 e il sabato e la domenica dalle 15:30 alle 17, a

ingresso gratuito.

MOSTRA DI HELGA WEISSOVA

Share