LO STUFATO

Chiedete al macellaio un bel pezzo di carne da stufato che abbia una buona marezzatura (filamenti bianchi che si sciolgono in cottura e lasciano la carne tenera), fateci tei piccoli tagli con la punta del coltello e inseriteci un trito di aglio, lardo, sale e pepe.

Fatelo rosolare nel burro in un tegame da arrosti tutto in acciaio dove avrete messo anche una punta di rosmarino, della salvia, chiodi di garofano.
Quando tutto è colorato per bene aggiungete brodo e un trito di alcuni agli, sedano e carota poi sigillate la copertura della pentola e mettete in forno a fuoco basso per almeno tre ore.
Servite col sugo di cottura accompagnato da patate mascè (purè) o spinaci al burro.
fonte ezio lucchesi

Share