lo STINCO DI MAIALE

preparate un trito di carota, sedano, cipolla, agliomettetelo in una teglia con tre giri d’olio, mettete sopra lo stinco,
la salvia, il rosmarino, una foglia d’alloro, bacche di ginepro, fate rosolare bene in forno già caldo.
Dopo una mezz’ora di rosolatura controllando e rigirando spesso il vostro stinco avrà preso un bel colore marroncino, bagnatelo con del vino poi cuocete aiutandovi con del brodo, tra rosolatura e cottura ci vorrà almeno un’ora e mezzo di forno per fare un bel lavoro,
quasi a fine cottura potete aggiungere patate, funghi, fagioli, piselli, cavolo, carciofi, peperoni, barbe di prete o amare a seconda della stagione, insomma tutto quello che può andare in forno e anche a gusto vostro, ma anche nulla.
Servite ben caldo.
ricetta di ezio lucchesi

Share