Lo spaccapietre. un lavoro  ormai scomparso23844874_10155173345906814_7911302631379950315_n

l lavoro degli spaccapietre era uno dei più ingrati e gravosi: tutto il giorno seduti a sbriciolare sassi e pietre col martello.
Lavoravano ai bordi dei fiumi, delle cave, sui versanti delle montagne…..
Si mettevano nelle dita pezzi di camere d’aria delle biciclette legate con un cordone, per proteggersele, ma i colpi del martello non sempre si potevano evitare, e se si ferivano dovevano stare senza lavorare per un po’ e perdevano quei pochi soldi della giornata.
Alcuni portavano anche occhiali perché le schegge dei sassi potevano schizzare negli occhi, e infatti molti spaccapietre finivano col diventare ciechi.
Era un lavoro terribile, sotto il sole d’estate, al freddo d’inverno.
Le giornate per il povero spaccapietre passavano tutte uguali, senza fare con qualcuno commenti, discorsi o scambi di parole.

Share