LIDO DI CAMIAORE (LU) – MOVIDA, DENUNCIATI SEI MINORI PER VILIPENDIO DELLE FORZE ARMATE.

Lo scorso weekend, i Carabinieri della Stazione di Lido di Camaiore hanno deferito in stato di libertà alla Procura dei minori di Firenze sei giovani tra i 15 e i 16 anni, tutti residenti in Versilia, per il reato di vilipendio delle Forze Armate.
La notte tra il 22 ed il 23 maggio, all’altezza del pontile di Lido di Camaiore, una pattuglia dei Carabinieri è intervenuta per verificare il rispetto delle restrizioni per l’emergenza covid-19 in un esercizio pubblico.
Dopo che i militari dell’Arma sono entrati all’interno del locale in questione, i sei minori hanno pensato bene di compiere un grave gesto ovvero, approfittando della momentanea lontananza dei militari, si sono arrampicati sull’autovettura di servizio dei Carabinieri e si sono seduti sul cofano e tetto scattandosi una fotografia mentre alcuni di loro compievano anche gesti offensivi con le mani.
Non contenti del già grave fatto compiuto, hanno condiviso la fotografia sui social network.
Tuttavia, lo scatto è arrivato anche in mano ai Carabinieri che, quindi, hanno avviato degli accertamenti e sono risaliti a tutti i responsabili che sono stati poi convocati in caserma, unitamente ai genitori, e denunciati alla procura dei minori per il reato di vilipendio delle forze armate.

Share