Venerdì 11 marzo, alle 18, presso la libreria Tempolibro, in via Fillungo, a Lucca, si

terrà la presentazione del romanzo di fantascienza “Una ragionevole asimmetria” di

Giovanni Bonelli con la presenza dello stesso autore che da alcuni anni si sta imponendo

all’attenzione dei lettori e della critica.   Giovanni Bonelli, nato a Lucca nel 1976,

abitante a Ghivizzano, laureato in Giurisprudenza presso l’Università di Pisa,

appassionato anche di filosofia e letteratura, è impiegato presso l’Agenzia delle Entrate

di Castelnuovo. Nel tempo libero, scrive con impegno ormai da dieci anni, dedicandosi

a tematiche di rilevanza sociale e, in particolare, al rapporto tra autorità e libertà,

argomento a cui si rifà anche il romanzo “Una ragionevole asimmetria”. Il libro di

Bonelli, oltre che alla Tempolibro di Lucca, è attualmente reperibile anche su Amazon e

Ibs, nonché presso “La Libreria” di Castelnuovo, in via Farini. Il romanzo di Bonelli,

ovviamente ispirato dalla fantascienza, è ambientato nell’anno 2160, a Freetown, una

città della lega mondiale delle democrazie. Protagonista è Federico, un giovane scrittore

che, dopo un periodo di effimero successo, ha deciso di rifiutare le leggi del mercato per

coltivare la vera letteratura, rifiutando il sistema dominante del potere, incamminandosi,

così, verso una strada che lo condurrà in un mondo alternativo, fatto di fantasmi, sesso,

scrittori maledetti e musica rock. Troverà mai la sua luce? O sarà destinato a riprodurre

il sistema? Dino Magistrelli

Share