Libertas: squalificati Romani e Tellini per l’ultima sfida contro Terranuova

 

 

LUCCA – Ultima partita del girone di seconda fase per la Libertas Basket Lucca che domani (domenica 1

maggio), alle 18, sarà in trasferta presso il palazzetto dello sport di Terranova Bracciolini per affrontare la

A.Dil. Alberto Galli. Una partita dal valore relativo per i lucchesi, saldi al terzo posto in classifica, ma di

grande importanza per gli avversari che si giocheranno sul campo l’accesso all’ultimo posto disponibile per i

play-off.

La Libertas, però, dovrà fare i conti con due importanti assenze per la gara, figlie di un provvedimento

disciplinare del giudice sportivo che ha rifilato una giornata di squalifica sia a coach Maurizio Romani, per

offese agli arbitri, che al play Federico Tellini, per utilizzo in campo di un’espressione blasfema, in

riferimento ad alcuni episodi avvenuti durante l’ultimo match in casa contro la Cestistica Audace Pescia.

Una decisione che ha lasciato allibito l’intero ambiente biancorosso e che si basa su due segnalazioni

arbitrali distinte: una, riferita a Maurizio Romani, avvenuta a fine partita quando il coach biancorosso è

andato per stringere, come di consuetudine, la mano agli arbitri per un saluto e per far notare loro il fischio

di un solo fallo a favore durante l’ultimo quarto; l’altra, riferita al giocatore Federico Tellini, che, dopo aver

sbagliato un canestro facile durante la partita, ha pronunciato una frase di rabbia contro sé stesso, passibile

forse di un tecnico e non certo di una squalifica, ma che gli arbitri hanno erroneamente interpretato come

un’espressione blasfema.

Fatto sta che, sia Romani che Tellini, dovranno saltare la gara contro la Alberto Galli. Per cui sulla panchina

biancorossa sarà presente il vice allenatore Giulio Bernabei che dovrà occuparsi in prima persona di gestire

la gara.

“Al di là delle squalifiche – ha commentato coach Maurizio Romani – ci presentiamo alla partita con diversi

problemi fisici che dovremo valutare fino all’ultimo per non rischiare nei play-off. Per noi sarà comunque

una partita vera. Ci aspettiamo un’avversaria agguerrita per cui cercheremo di portare rispetto mettendo il

massimo impegno in campo. All’andata siamo riusciti a metterli alle corde, dopo una grande partita, molto

combattuta per i primi due quarti e poi chiusa nella ripresa. Sono convinto che Giulio Bernabei, così come i

giocatori, faranno bene sul campo per cancellare l’ultima prestazione contro Pescia e affacciarsi al meglio

nei play-off”.

La A.Dil. Alberto Galli è una squadra che ama giocare a ritmi alti, abile in contropiede e nel pressing

difensivo. La Libertas dovrà cercare di imporre il proprio ritmo, senza inseguire, prestando maggiore

attenzione ai loro due migliori giocatori, nonché grandi realizzatori, Dolfi e Tello.

Andrea Cosimini

Share