BALDINI, LEGA: NO AL CODIGESTORE SEA, TECNOLOGIA VECCHIA, RISCHIO INQUINAMENTO E MALEODORANZE ALLA MIGLIARINA ED IN CITTA’. 
A BREVE INCONTRO CON I CITTADINI ED I COMITATI PER FARE MURO CONTRO UNA TALE FOLLIA !
Siamo pronti a fare le barricate insieme ai cittadini per impedire che sorga l’impianto di gestione e codigestione del rifiuto organico alla Migliarina, fortemente voluto da Sea Risorse in barba alle conseguenze che ne deriverebbero in termini di maleodoranze e di inquinamento sia per Viareggio che per Massarosa.
Cosi’ interviene Massimiliano Baldini, Capogruppo della Lega a Viareggio e Responsabile Enti Locali della Provincia di Lucca per il partito di Matteo Salvini.
E’ incredibile che di fronte all’utilizzo di evidenti e conclamate tecnologie superate che si ripercuoterebbero sull’intera comunita’, Sea Risorse ed il Comune di Viareggio spingano ancora per una tale realizzazione al depuratore viareggino con il placet della Regione Toscana a guida PD che evidentemente sa di avere le valigie in mano e sta cercando di autorizzare gli ultimi colpi di mano per sostenere ancora le fallimentari politiche ambientali di questa classe politica ormai delegittimata in tutto e per tutto.
Condividiamo, aggiunge Baldini, le considerazioni svolte dall’Assessore Morgantini di Massarosa e dallo stesso Sindaco Coluccini ai quali va la nostra solidarieta’ anche per il trattamento ricevuto nel corso della Conferenza dei Servizi tenutasi a Lucca.
In questo senso – conclude l’esponente della Lega – abbiamo gia’ provveduto a contattare i cittadini ed i comitati interessati, a cominciare da chi abita alla Migliarina e da chi fa parte del Comitato Aria Pulita che provvederemo ad incontrare gia’ nei prossimi giorni per ascoltarli e dare loro ogni forma di supporto nell’interesse delle famiglie che abitano nella zona e dell’intera citta’.

Share