Lega, Fratelli d’Italia, Forza Italia e Civica Massarosa: -Dopo il risultato delle elezioni regionali a Massarosa la sinistra si rassegni alla volontà degli elettori.-

“Si sciolgono come la neve al sole i continui ed ostinati attacchi della sinistra sconfitta sonoramente poco più di un anno fa, ma che non ha mai voluto accettare il verdetto dei cittadini, ora gli è stato sonoramente ribadito ieri con i risultati inequivocabili di Massarosa alle elezioni regionali.
A Massarosa il centrodestra è in perfetta salute e unito e i cittadini hanno capito benissimo chi sta lavorando per loro”. – E’ questo il commento sulle elezioni regionali da parte delle forze di centrodestra che sostengono la giunta Coluccini (Lega, Fratelli d’Italia, Forza Italia e Civica Massarosa) che danno una lettura anche in chiave locale al voto di domenica e lunedì scorsi che ha visto il netto successo a Massarosa della candidata di centrodestra alla presidenza regionale Susanna Ceccardi, affermatasi con il 53,6 per cento dei voti contro solo il 35,21 di Eugenio Giani sostenuto dalla sinistra.

“Non si possono certamente sovrapporre del tutto i piani – si legge nella nota – ma il consenso ottenuto dal centrodestra a Massarosa è la conferma che i cittadini hanno perfettamente chiaro che la nostra amministrazione sta lavorando per riparare ai guasti prodotti da chi ci ha preceduto, altrimenti difficilmente sarebbero stati raggiunti simili risultati in questa tornata elettorale. I massarosesi hanno ben chiaro che stiamo lavorando per risollevare la nostra comunità dal disastro della sinistra”.

Infine, un accenno al comportamento dell’opposizione di sinistra, da mesi impegnata in una guerra senza un minimo di obiettività verso quanto fatto dall’attuale giunta. “Hanno trascorso un anno portando solo attacchi strumentali, abbarbicati alle loro bugie – conclude la nota – senza avanzare uno straccio di soluzione, ma piuttosto sollevando interrogazioni su interrogazioni al solo scopo di rallentare il lavoro degli uffici. Sembrano guidati dalla logica del “tanto peggio tanto meglio”, ovviamente a danno dei massarosesi. Il destinatario delle loro contumelie è sbagliato: dovrebbero guardare a chi governava in precedenza, cioè loro stessi, se vogliono capire perché il Comune si trova in questa difficilissimo frangente finanziario”.

Share