Le zecche sono tornate! Tutto quello che devi sapere per evitare i morsi (e cosa fare se invece ti pungono)

https://www.greenme.it/animali/puntura-zecca-cosa-fare/?idU=1&utm_source=newsletter_119&utm_medium=email&utm_campaign=speciale-creme-solari-ondate-d

L’inverno particolarmente secco e le temperature già estive hanno facilitato la proliferazione di zecche in anticipo di qualche settimana. Un post sui social ha avuto una grossa eco e rimette in campo una questione: cosa si fa in caso di morso di zecca?

Il nuovo campus ecosostenibile di Google

Sembravi un chirurgo, mi hanno detto i colleghi dopo che ho tolto più di una decina di zecche dalle gambe di una giovane escursionista”, così un post su Facebook è stato condiviso decine di volte e ha riacceso i riflettori sulla necessità di sapere sempre, in caso di passeggiate in boschi e campagne, quali sentieri si vanno a percorrere e cosa fare se una zecca decide di morderci.

Lui è Roberto Reali Nordera e il suo post è stato ripreso da tantissimi appassionati e da esperti di montagna, dal gruppo Alpino Scaligero, dai Rifugi del Carega e tanti enti legati alla montagna. Anche e soprattutto perché mette in risalto la situazione particolare che si trova su un sentiero della Lessinia, in questo momento letteralmente invaso da zecche ma l’emergenza non riguarda solo quella zona.

Ma non solo. Con l’arrivo della bella stagione – che quest’anno si è anticipata nettamente – tornano alla ribalta zecche e moltissimi parassiti che minano la nostra salute e quella di cani e gatti. Alcuni di questi insetti, proprio come le zecche, possono trasmettere ai nostri amici animali ma anche a noi umani diverse patologie come: la borreliosi di Lyme, l’ehrlichiosi canina, la febbre bottonosa, la tularemia, la febbre Q, la babesiosi e l’encefalite virale.

È dunque di primaria importanza prevenire qualsiasi incontro sgradito ed eventualmente sapere cosa fare in caso di morso.

Cosa fare per evitare un morso di zecca

  • indossate pantaloni lunghi e magliette a manica lunga
  • meglio se i capi sono chiari, così sarà più facile individuare la presenza di una zecca addosso a voi
  • non toccate piante
  • non andate dove l’erba è troppo alta
  • a casa, prima di fare la doccia guardatevi bene la pelle e i vestiti

Cosa fare in caso di morso di zecca?

  • togliete il prima possibile l’insetto dalla pelle, avendo cura, se possibile, di farlo con una pinzetta
  • il corpo della zecca non va schiacciato e se la sua bocca rimane ancora attaccata, è bene rimuoverla con un ago sterile
  • in genere, gli esperti consigliano di non utilizzate alcol o altre sostanze e, se si teme un’infezione, di consultare un medico. In ogni caso, dal momento che la zecca ci mette circa 12 ore per completare la digestione del sangue umano e riversare nel torrente sanguigno il batterio responsabile della malattia di Lyme, il rischio di contrarre il morbo è praticamente nullo se si rimuove la zecca entro 12 ore dalla puntura.
  • solo dopo aver tolto la zecca, disinfettate bene la zona del morso e lavate le mani
  • controllate l’area per 30-40 giorni. In caso di comparsa di lesioni cutanee o altri sintomi come influenza, rivolgersi al medico curante segnalando il morso di zecca
  • controllate il vostro cane

 

Altri metodi per rimuovere le zecche: Le zecche: come eliminarle nel modo più sicuro?

Share