20248018_1744141705878756_3299316438085973388_oLe tematiche ambientali sono ancora al centro del mirino di Patto Civico.

A seguito del resoconto completo ottenuto grazie ad una interrogazione in consiglio, in cui era chiesto di fornire il numero esatto di telecamere presenti sul territorio, funzionanti e non funzionanti, con la loro data d’istallazione e la loro ubicazione su mappa, Patto Civico ha ritenuto di dover sollecitare nuovamente al più recente consiglio del 4 settembre l’AC al rispetto di quanto indicato sul DUP circa la predisposizione di nuovi siti di istallazione di telecamere mobili finalizzati al controllo dell’abbandono dei rifiuti. Appare chiaro infatti che vi sono molti luoghi abbandonati dalla sorveglianza e che invece versano in una condizione di decoro al limite della decenza e sostenibilità.

Nel DUP per il 2017 era previsto il posizionamento delle telecamere mobili in 50 siti sul territorio comunale, previsione sulla quale però non era noto conoscere lo stato di attuazione.

Da mesi vi sono strade in condizioni di assoluto degrado e da mesi l’attenzione viene sollecitata senza che vi siano provvedimenti definitivi. La zona di Via Rotta – via Olmi, tutta l’area a vocazione artigianale-industriale è ormai ben nota per il problema di abbandono dei rifiuti a cui si associano problemi di sicurezza, con insediamenti rom più volte rimossi e ripristinati dagli stessi. Chiediamo immediatamente provvedimenti affinché su tali aree venga esercitato il dovuto controllo mediante videosorveglianza.

 

Molti altri siti di questo genere sono individuabili facilmente sul territorio ma tra tutti Patto Civico vuole focalizzare l’attenzione sulla Zona Desiata, per la presenza massiccia di persone e la mancanza di una strutturazione dell’accoglienza al sito turistico che determinano una oggettiva difficoltà di gestione dei rifiuti (e della presenza umana in senso lato) in loco e sul non meno importante sito della frazione di Pozzi, ricordando che nella via della Madonnina dei Pagliai sono recenti i ritrovamenti di siringhe abbandonate a terra lungo strada.

Share