Lucca – “Scuole sicure”: le squadre cinofile e gli agenti della Polizia Municipale al lavoro negli istituti superiori per il contrasto agli stupefacenti

Prima giornata per un servizio di controllo che riguarderà gli istituti superiori del territorio lucchese da parte del Nucleo Sicurezza Urbana della Polizia Municipale di Lucca.

Il sopralluogo è stato effettuato presso l’Istituto Tecnologico Agrario “N. Brancoli Busdraghi” di Mutigliano. Grazie alla collaborazione del dirigente e del personale scolastico, sono state passate al setaccio alcune aule, dove i due cani condotti dalle mani esperte dell’unità cinofila degli agenti della Polizia Municipale di Prato, congiuntamente ai colleghi di Lucca, si sono mossi fra i banchi delle aule, nei bagni e nel perimetro esterno della scuola alla ricerca di sostanze stupefacenti. Questo primo controllo ha dato esito negativo, ma al di là del risultato odierno, l’attività ha la finalità di inviare un messaggio ai ragazzi delle scuole affinché capiscano che le accurate verifiche non saranno solo effettuate per strada o nei parchi ma anche nelle aule.

“Il progetto – ricorda l’assessore alla sicurezza Francesco Raspini – è finanziato dal Ministero degli Interni per l’attività di prevenzione e contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti nei pressi degli istituti scolastici ‘Scuole sicure 2019/2020’ – di cui il Comune di Lucca è stato assegnatario di un finanziamento di 41.290 euro”.

Il programma, prevede, oltre al potenziamento o all’installazione ex-novo di impianti di videosorveglianza nei pressi di alcuni plessi scolastici e parchi gioco limitrofi, controlli negli istituti scolastici con l’utilizzo dei cani antidroga, mediante convenzione stipulata con il nucleo Cinofili della Polizia Municipale di Prato ed infine attività di campagne informative per la sensibilizzazione dei giovani alla percezione del rischio e delle conseguenze a lungo termine dell’uso di droghe. I controlli proseguiranno in altri istituti cittadini per tutto l’anno scolastico.

Share