le SCALOPPINE AI FUNGHI11160649_772914366141145_3162775654964334605_o

fatevi dare dal vostro macellaio delle fettine di carne che siano marezzate, cioè che abbiano quelle venature caratteristiche che non è grasso e che si scioglie in cottura così da mantenere la carne tenera anche se a prima vista non è bella.
prendete dei funghi, porcini, pioppini, quelli che più vi piacciono e metteteli in un tegame dopo aver insaporito l’olio a fuoco basso con aglio e nepitella se l’avete.
il pomodoro nei funghi è facoltativo, a me piace farli in bianco cosicché mantengono il loro profumo e sapore.
cuocete per cinque minuti.
nel frattempo cucinate la carne facendola rosolare in olio e aglio poi abbassate il fuoco e aggiungete i funghi, cuocete ancora cinque minuti, salate e pepate a fine cottura.
in poco più di dieci minuti avrete fatto un piatto da mille e una notte, un secondo da presentare dopo un buon piatto di tordellini in brodo che come si dice in lucchesia accostano (aiutano l’appetito a un secondo piatto importante).
vino rosso delle colline lucchesi di non alta gradazione, giovane. di ezio lucchesi

Share