Le piante di Natale: un aiuto per il nostro benessere.25552282_879124415588539_2378373766480705202_n

L’albero di Natale e il classico pungitopo che con le sue bacche rosse utilizziamo per le decorazioni in casa non sono solo piante ornamentali ma erbe che si possono usare anche per il nostro benessere così come lo zenzero, la cannella e la curcuma.

Dalle foglie aghiformi e dalle sommità dei ramoscelli dell’ALBERO DI NATALE, Picea abies, si ricava un olio essenziale ricco di monoterpeni come limonene e canfene responsabili dell’azione balsamica, espettorante e fluidificante dell’olio essenziale stesso.

Il RUSCO, è un potente vasocostrittore con proprietà vasoprotettrici e vasotoniche grazie alla presenza nel suo rizoma di saponine chiamate ruscogenine e di polifenoli. Utilizzato in caso di gambe gonfie e pesanti, geloni.

La CURCUMA contiene diversi componenti funzionali oltre la ben nota curcumina, come proteine, vitamine C, E, K e Sali minerali come ferro, magnesio, calcio e zinco. Ed è proprio la presenza della vitamina C (la vitamina antiossidante per eccellenza) e lo zinco a rendere la curcuma la pianta perfetta per prevenire le sindromi influenzali.

Lo ZENZERO grazie alla sua azione antinfiammatoria dovuta alla presenza di sostanze come i gingeroli e alla sua azione diaforetica (aumenta la sudorazione), è la pianta perfetta per combattere un inizio di raffreddore.

La CANNELLA è nota per le sue proprietà digestive, tonico stimolanti e antimicrobiche, proprietà dovute all’olio essenziale che contiene ricco di aldeide cinnamica.

Share