Le piante che vengono da lontano: il tabacco.

Fino a non molto tempo fa, molte terre erano coltivate a tabacco: coltivazioni sorvegliate con occhio acuto dai verificatori e dalle guardie di finanza dello Stato.

La raccolta si faceva ogni mattina, e la consegna al magazzino era “per foglia”, si doveva cioè consegnare il numero esatto di foglie stimato nell’operazione di conteggio, che avveniva contando le foglie di ogni singola pianta di un numero di file prese a campione. Se non veniva fatta la consegna esatta bisognava risarcire. Evidentemente al coltivatore conveniva consegnare al magazzino il numero preciso di foglie di tabacco. Era una coltura che rendeva un buon reddito, ma richiedeva un grande, scrupoloso lungo lavoro.

la campagna appena ieri

Share