Le piante che amano stare con i piedi a mollo…LaTypha.

 

Presente in tutte le zone del mondo, la Typha latifolia è una delle piante palustri più comuni, ed anche in Italia la si può vedere in tutti i fossati, paludi e laghetti naturali.
Viene chiamata ’mazzasorda’, ‘pagafrati’, ma anche semplicemente ‘tifa’. Negli ultimi decenni, grazie alla sua rapida crescita e propagazione, ha trovato largo impiego negli impianti per la fitodepurazione di canali, acque di scolo, biolaghi e biopiscine.


L’infiorescenza è costituita dal grosso spadice femminile color marrone e da quello maschile biancastro (più sottile a forma conica) posto al di sopra di esso. Nella stagione autunnale, l’infruttescenza matura e dissemina migliaia di minuscoli semi i quali daranno origine a moltissime nuove piante.
In passato le infiorescenze piumose erano usate per imbottire materassi e cuscini, mentre le foglie si intrecciavano per ceste e sedie.

Share