Le galline ovaiole: la ricchezza dell’Arzdòra.

26903959_10155345321321814_6426810151185633996_n

Le galline accompagnano la nostra storia fin dai tempi antichi. L’atteggiamento delle galline nell’atto della deposizione delle uova è molto curioso. Di solito, in assenza di una cesta apposita, cercano angoli nascosti dove poterle deporre, tendono a “rubarsi” il posto l’una con l’altra e preferiscono deporre dove ci sono già altre uova.Per questo c’è chi mette nei cesti un uovo finto, per indurle ad andare sempre nello stesso posto.
Il numero di uova deposte è influenzato dalle ore giornaliere che la gallina trascorre esposta alla luce. Per deporre un buon numero di uova ogni gallina ha bisogno di molte ore di luce al giorno, per questo motivo va a dormire al calar del sole e si sveglia molto presto.
Una gallina che può razzolare nell’aia può mangiare anche sassolini e pietrisco che la aiutano nella digestione e contribuiscono alla formazione del guscio delle uova.
La vita media di una gallina ovaiola si aggira tra i 5 e gli 11 anni, a seconda della razza.

Share